Firenze, striscione anti-Salvini: "Portatela lunga la scala"

Foto da Facebook
Foto da Facebook

La censura non ferma la satira


Il tour elettorale in occasione delle elezioni europee, e in alcuni casi comunali, del leader del Carroccio Matteo Salvini, sta raccogliendo polemiche nelle varie città italiane. In alcuni casi Salvini è stato avvicinato per il consueto selfie per poi essere contestato in modo ironico.

La rimozione di uno striscione contro la visita di Salvini, effettuata dai vigili del fuoco di Brembate, su ordine della prefettura, ha scatenato reazioni che non si sono fatte attendere. È cresciuta di pari passo anche l'ironia sui social e sono apparsi cartelli veri o 'virtuali' anche da parte di agenzie che si occupano di marketing.

La città di Firenze ha risposto dal quartiere di Santa Croce con uno striscione bianco vergato di rosso da una frase 'Portatela lunga la scala, sono al quinto piano'. L'autore dello striscione satirico fa riferimento proprio alle scene di Brembate.

Molti gli appelli a proseguire con questa accoglienza nei confronti del segretario nazionale della Lega, Matteo Salvini.

L'ex premier Matteo Renzi, in merito allo striscione ha scritto: "Salvini vuole rimuovere gli striscioni? E questa è la risposta di Firenze! A chi sparge odio, rispondiamo con l’ironia. Questa è Firenze".

Anche il sindaco di Firenze Dario Nardella, impegnato oggi in un incontro con il segretario Pd Nicola Zingaretti, ha elogiato la proverbiale e storica verve tutta fiorentina e ha scritto: ‪"L’ironia dei fiorentini è insuperabile!!!".

L'associazione Firenze dal Basso scrive: "Dalle finestre della città appaiono i primi striscioni contro la visita a Firenze di Matteo Salvini. Mentre si attendono centinaia di persone alla contestazione del suo comizio di domenica 19. L'appuntamento è alle 20.30 in piazza della Repubblica".

Anche +Europa Firenze, attraverso la sua candidata alle europee Costanza Hermanin, fa appello ai cittadini: "Riempiamo Firenze in occasione della sua prossima venuta in città".

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina