Nuova autopsia sui resti di Emanuele Scieri, affidato l'incarico al medico legale

La nuova autopsia sui resti di Emanuele Scieri, il paracadutista della Folgore trovato morto sotto una torre di prosciugamento di paracadute della caserma 'Gamerra' il 16 agosto 1999, sarà eseguita dal medico legale Cristina Cattaneo. Stamani il procuratore Alessandro Crini e il pm Sisto Restuccia, le hanno affidato l'incarico.

L'esame sarà svolto il 21 maggio prossimo a Milano dall'anatomopatologa che in passato ha seguito il caso di Yara Gambirasio e che dovrà cercare sui resti di Scieri risposte chea mancano al puzzle accusatorio e che sono sostanzialmente riferite alla ricerca di traumatismi compatibili con eventuali atti di nonnismo subiti prima della caduta dalla torretta.

I legali dei tre ex commilitoni indagati per omicidio volontario in concorso, Alessandro Panella, Luigi Zabara e Andrea Antico, hanno contestato le modalità con le quali la procura, in assoluta riservatezza, ha deciso di riesumare la salma di Scieri (avvenuta ieri, a Siracusa) e poi convocare le parti per il conferimento dell'incarico al medico legale e per questo hanno fatto mettere a verbale che si riserveranno di chiedere la nullità dell'autopsia stessa. Cristina Cattaneo si è presa 60 giorni di tempo prima di fornire alla magistratura la sua relazione.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina