Il premio letterario dedicato alla Via Francigena premia i giovani a Pontremoli

PONTREMOLI-0325

“La giovinezza è felice, perché ha la capacità di vedere la bellezza” - scriveva Franz Kafka - la stessa bellezza di cui sono capaci di renderci partecipi, con i loro racconti, i pellegrini del nuovo millennio. E' dedicata a loro, infatti, la sezione “under 25” di: “Intanto parto. Racconti e parole in cammino”, il premio letterario per raccontare il viaggio lungo la Via Francigena e i cammini.

La premiazione degli “scrittori in erba” si terrà venerdì 17 maggio alle ore 18.30 presso l'Ospitale San Lorenzo martire (ex convento dei Cappuccini) all'interno della manifestazione: ”Un Borgo da sfogliare” alla presenza del Sindaco del Comune di Pontremoli, Lucia Baracchini, Massimo Tedeschi, presidente di AEVF, di Luca Betti, editore e ideatore del premio, Selin Sanli, giornalista della stampa estera, in rappresentanza della giuria e Valentina Zinzula, prima classificata all’edizione 2019 del Premio categoria “over 25”.

Saranno presenti, inoltre, i giovani vincitori e Alessandra Cotoloni, scrittrice, candidata al premio Strega che ha dichiarato: “Una scelta coraggiosa quella di coinvolgere i giovani a partecipare ad un concorso letterario in un mondo in cui la lettura non è sicuramente il passatempo principale delle nuove generazioni. Scelta coraggiosa di cui andarne fieri.”

«Grande soddisfazione per la consegna del Premio letterario che racconta la Francigena ed il cammino qui a Pontremoli proprio in occasione di "Un Borgo da sfogliare" - ha dichiarato Lucia Baracchini, sindaco di Pontremoli - ulteriore passo verso una connotazione sempre più radicata del territorio come luogo del cammino e della Via Francigena da un lato e come Città del libro e della lettura dall'altro. La scelta per la consegna del premio e' caduta al Convento dei Cappuccini proprio per il loro essere punto di riferimento religioso, culturale ed umano sia oggi che nella storia. Grazie all'Editore Betti e alla Regione Toscana abbiamo il piacere di premiare, a poche ore dalla consegna del Premio Bancarellino, il libro relativo al tema del cammino scritto da un autore sotto ai 25 anni! Di questo ringraziamo con grande sincerità e piacere sia chi il concorso lo ha promosso, che chi vi partecipa!!!».

I migliori 10 racconti saranno premiati con la pubblicazione dalla Betti Editrice. Il primo classificato riceverà inoltre una scultura in ferro che rappresenta un sandalo realizzato dall’artigiano Fabio Zacchei.

Si tratta della prima edizione di questa sezione del premio dedicato ai giovani, probabilmente più legati alle “stories” sui social media che alle storie vere e proprie, avvezzi a comunicare in 160 caratteri, ma con tanto da raccontare e condividere.

È un nuovo approccio al viaggio quello a cui stiamo 
 assistendo, dove sempre più si vanno definendo nuovi canoni narrativi per un bisogno che è trasversale a tutte le generazioni e che si arricchisce nell’intreccio tra diversi linguaggi e canali, senza per questo perdere la sua forza.

Il premio è organizzato dalla Casa Editrice Betti in collaborazione con l’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF) e la Regione Toscana ed è stato realizzato con il contributo dei comuni capofila della Via Francigena in Toscana (Pontremoli, Lucca, Fucecchio, Siena), in rappresentanza di tutti e 39 i Comuni. Tra le collaborazioni si segnala quella con l’Istituto di Cultura Italiana a Cracovia, con Lions Club e con associazioni ed enti del territorio, tra cui l’Associazione Toscana delle Vie Francigene. Media partner: "Radio Francigena. La voce dei cammini"; sponsor tecnico: l'azienda vinicola Fagnani di Montalcino.

BETTI EDITRICE

Nata nel 1992 con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la cultura senese, ha saputo negli anni crescere e diversificare la sua offerta sia come tematiche che per generi letterari e proponendosi oggi come una casa editrice legata al suo territorio, ma con lo sguardo rivolto all’esterno. Un equilibrio tra passato e futuro, dove convivono il rispetto della storia e delle tradizioni con la curiosità per le novità e l’innovazione".

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pontremoli

<< Indietro
torna a inizio pagina