Incontro fra Cgil e Barnini: "L'unità a sinistra è possibile e necessaria"

Brenda_Barnini_Cgil_2019__1

Ieri pomeriggio al Circolo Arci alle Cascine, si è tenuto un incontro molto importante, promosso dalla lista civica Radici&Futuro, che ha visto confrontarsi sul tema del lavoro rappresentanti autorevoli della Cgil regionale e il candidato Sindaco Brenda Barnini. Al tavolo erano presenti Rossano Rossi, Segretario della Cgil Lucca, Loredana Polidori della Segreteria SPI Cgil Toscana e Maurizio Brotini della Segreteria Cgil Toscana.

“Ho avvertito la necessità e anche l’opportunità di organizzare un incontro pubblico di questo tipo con le rappresentanze sindacali e vari esponenti della sinistra e ambientalisti espressione del nostro territorio, che hanno sentito di poter diventare parte di un progetto per la nostra città.
Abbiamo parlato di lavoro, salute, ambiente, rifiuti, servizi pubblici, immigrazione e molto altro e il confronto con le parti sociali è sempre portatore di argomenti e impegni reciproci e condivisi” - afferma il candidato Sindaco Brenda Barnini.

“Chiunque si senta appartenente alla sinistra, che non è un luogo fisico ma un modo di affrontare la vita, di sentirsi cittadino e declinare valori, ha bisogno, in questo momento storico, di farsi delle domande e di confrontarsi. E quando si ha un’occasione come questa, è importante farsi portavoce delle istanze radicali per trovare punti di sintesi che, come tali, sono qualcosa di diverso dai punti di partenza di ciascuno.
Nel programma elettorale infatti - prosegue Brenda Barnini- ci sono argomenti con una evidente presa di posizione che sono il risultato di questo modo di fare politica e di avere un'idea di sviluppo della nostra città che sia allo stesso tempo frutto di una visione ecologica, economica e sociale. La ripubblicizzazione del servizio idrico o il protocollo d’intesa per il Comune di Empoli e per l'unione dei Comuni, firmato pochi giorni fa insieme a Cgil Cisl e Uil, per la gestione degli appalti pubblici che garantisce maggiori tutele e diritti ai lavoratori e alla qualità delle gare e delle ditte che operano sul territorio, ne sono un esempio.

E infine conclude - “La lista Radici&Futuro a sostegno della mia candidatura rafforza questi temi nel nostro programma e dimostra che l'unità a sinistra è possibile, oltre che necessaria. Sono felice di questo progetto di governo di centrosinistra sviluppato insieme a Massimo Marconcini, che parte dai risultati di questi anni di amministrazione, ma si pone nuove sfide in materia di ambiente, diritti e sviluppo per Empoli”.

Posizione condivisa anche da Massimo Marconcini - “È importante essere qui per parlare insieme del mondo lavoro e delle sue tutele. La nostra lista vuole caratterizzarsi e farsi portatore anche di questo tema, rimettendo al centro il valore e la dignità del lavoro e dei lavoratori e analizzandolo nella sua evoluzione e complessità. Superare le divisioni è meglio che rinchiudersi in un piccolo gruppo e affermare valori tanto importanti e mettere insieme esperienze politiche e percorsi civici di sinistra e ambientalista hanno di per sé un enorme valore politico, che arricchiscono e rendono completo un progetto di governo della città.

Inoltre ho paura che un sindaco che a mio avviso ha lavorato bene paghi un dazio così forte per le divisioni della sinistra. Anche per questo dobbiamo lavorare insieme e stare dalla stessa parte per arginare il pericolo della Lega in una città che da sempre si riconosce democratica, antifascista e antirazzista”.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina