"Raddoppio Empoli-Granaiolo commissariato, cantieri nel 2020": l'annuncio del Ministro Toninelli

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)


Grosse novità sul raddoppio ferroviario tra Empoli e Granaiolo sono arrivate oggi, giovedì 23 maggio, dalla voce del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli.

È stato infatti ufficializzato, stando alle parole del Ministro, "il raddoppio della Empoli-Granaiolo, finanziato con 267 milioni di euro per tutta l'opera, assieme all'elettrificazione di tutta la tratta". Dei 277 milioni citati, 90 sono quelli che verranno stanziati dal Governo attuale. In più, ha specificato Toninelli, "all'interno dello Sblocca Cantieri articolo 4 comma 2 abbiamo inserito il commissariamento, ovvero il commissario straordinario".

Cosa significa tutto ciò? Lo ha spiegato lo stesso Toninelli: "Significa poteri straordinari che velocizzano. Questo cantiere dovrebbe partire a settembre 2021 da cronoprogramma, ma adesso la partenza dei lavori è stata anticipata esattamente di un anno, ovvero 2020. Penso sia una scelta dovuta e doverosa che meritano coloro che si stanno aspettando, in base alle tasse che pagano, dei servizi eccellenti".

Inoltre, Toninelli si è soffermato su altre questioni riguardanti le opere pubbliche in Toscana. Una su tutte la 429: "È un dossier che recupero oggi, così come anche la Firenze-Pisa-Livorno. Punto in futuro a un tavolo tecnico con tutti gli interessati. La priorità riguarda la sicurezza".

La notizia è stata annunciata nel corso di una conferenza stampa al Palazzo Pretorio di Empoli alla quale ha partecipato il capogruppo M5S in Consiglio Regionale Giacomo Giannarelli assieme a Anna Baldi, candidato a sindaco a Empoli con il Movimento Cinque Stelle.

Giannarelli ha parlato del raddoppio ferroviario come di un "annuncio storico" e poi ha preso la parola Baldi. "Non è possibile che una città come Empoli sia penalizzata da sottopassi a senso unico che non permettono gli spostamenti. La 429 poi va rilento da anni, nonostante il 'turbo' dato dal panico elettorale. Per non parlare del Ponte di Marcignana, che forse riaprirà a settembre e su cui non è mai stato lavorato".

Alla fine della visita di Toninelli, prima di un salto alla sede elettorale di Baldi e di un breve giro per il centro di Empoli, si è verificato un fuoriprogramma. Un rappresentante NCC si è confrontato con Toninelli e i toni sono stati accesi, ma civili, come si può intuire dal video qui sotto.

toninelli_m5s_empoli_1

(foto gonews.it)

toninelli_m5s_empoli_2

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_2019_05_23

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23_3

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23_4

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23_5

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23_6

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_23_7

(foto gonews.it)

toninelli_danilo_ministro_infrastrutture_trasporti_visita_empoli_2019_05_232

(foto gonews.it)

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina