Sottani confermato sindaco a Greve in Chianti col 64%

(foto gonews.it)
(foto gonews.it)

Elezioni Greve in Chianti 2019, è tempo di scoprire chi ha avuto la meglio alle urne. Domenica 26 maggio si è votato anche nel comune del 'Gallo nero' e ha vinto il candidato Paolo Sottani, che ha ricevuto la conferma con il 64,12% dei voti. L'affluenza è stata del 68,74%.

Il vincitore Sottani si è presentato al voto con una coalizione di centrosinistra. Secondo dietro di lui è arrivato Gemelli, col 18,93% dei voti, a capo della coalizione di centrodestra. Terzo in questa graduatoria Simone Secchi con la sua civica che ha preso l'11,63% delle preferenze. Quarto e ultimo Marziali che coi comunisti si ferma al 5,32%.

Si ricorda che Greve in Chianti non supera i 15mila abitanti e quindi non ci sarà il ballottaggio.

Gli sfidanti erano i quattro candidati già nominati: il centrodestra aveva presentato Claudio Gemelli, mentre il centrosinistra aveva optato per Paolo Sottani, già sindaco di Greve in Chianti dal 2014 al 2019. Era ammessa una sola lista per ogni candidato. Il Partito Comunista Italiano aveva scelto Maurizio Marziali, mentre la lista civica Viva i Cittadini Simone Secchi.

Per quanto concerne la ripartizione dei seggi, saranno undici quelli per la coalizione vincitrice. Tre invece alla formazione di Gemelli, due a quella di Secchi. Rimane senza seggi Marziali.

Tutte le notizie di Greve in Chianti

<< Indietro
torna a inizio pagina