Rapina con pistola in tabaccheria a Firenze, 2 arrestati

Due malviventi sono stati beccati dalla polizia dopo che, armati di pistola, hanno rapinato una tabaccheria in via Fra' Giovanni Angelico a Firenze. Alla loro uscita, ad attenderli, c'erano i poliziotti della squadra mobile, che li hanno bloccati mentre fuggivano a bordo di uno scooter rubato.

A essere arrestati sono un 42enne originario di Brindisi, già noto alle forze dell'ordine, e un 41enne tunisino.

Secondo la polizia, i due potrebbero essere gli stessi autori della tentata rapina avvenuta ieri in un supermercato di via Rocca Tedalda, durante la quale è stato esploso un colpo di pistola, in seguito del quale una bimba è stata trasportata in ospedale in stato di shock. Sarebbe lo scooter a incastrare i due perché sarebbe lo stesso usato ieri dai rapinatori per fuggire dal supermercato.

Anche la pistola di piccolo calibro potrebbe corrispondere a quella usata per esplodere un colpo nel tentativo di rapina di ieri.

La squadra mobile oggi ha notato lo scooter segnalato nel tentativo di rapina di ieri e ha pedinato i due, che sono entrati nella tabaccheria e hanno puntato l'arma contro il titolare. Hanno preso 800 euro e una trentina di gratta e vinci. Ma quando sono usciti e risaliti in scooter sono stati bloccati dalla polizia pochi metri dopo.

Gli agenti fanno sapere che il 42enne, trovatosi di fronte gli agenti, avrebbe messo una mano sulla pistola, ma sarebbe stato immobilizzato prima di riuscire a estrarla.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina