Auser Musici a Pisa e all'estero, il direttore Ipata: "Privilegio suonare in un festival così"

Iniziano oggi martedì 4 giugno le prove dell'Arbace di Haendel, un pasticcio che il celebre compositore tedesco realizzò inserendo numerose arie dell'artista partenopeo Leonardo Vinci. Per la prima esecuzione mondiale moderna di questa opera del 1734, il direttore Carlo Ipata ha scelto il Teatro Rossi Aperto come location per le prove della sua orchestra Auser Musici di 20 elementi che accompagnerà quattro tra i più celebri cantanti del panorama musicale internazionale: Raffale Pé, Raffaella Milanesi, Benedetta Mazzucato e Angelo Giordano.

«Consolidiamo così il rapporto con questo bel teatro – dice Ipata – offrendo anche una prova aperta alla cittadinanza in attesa della prima ad Halle». Giovedì 6 alle ore 18 è infatti prevista una prova aperta presso il Teatro di piazza Carrara, mentre sabato 8 i musicisti pisani partiranno alla volta di Halle, città natale di Haendel che ospita uno dei più importanti festival musicali al mondo. «Sicuramente è un privilegio poter suonare in un festival di così grande rilevanza – continua Ipata – con giornate piene di eventi dalla mattina alla sera. Non solo concerti, ma degustazioni, visite guidate, incontri e presentazioni. È un po' la formula che stiamo cercando di ricalcare con il nostro Festival Toscano di Musica Antica (quest'anno alla 24a edizione, ndr), che anche quest'anno si svolgerà tra fine agosto e primi di settembre grazie al contributo della Fondazione Pisa e alla collaborazione della Fondazione Teatro di Pisa».

Ancora una prima mondiale assoluta sarà poi L'Empio punito del pistoiese Alessandro Melani, un'opera per la quale lo stesso Ipata insieme al direttore artistico del Teatro Verdi hanno selezionato oltre 100 giovani cantanti provenienti da tutta Europa, e in seguito alle audizioni ne hanno scelti 6 per uno stage che si svolgerà a luglio e che li condurrà poi ad affiancare sul palco celebrità come Roberta Invernizzi e Roberta Mameli. L'opera sarà infatti allestita prima a Pisa (12-13 ottobre) e poi a Pistoia (19 ottobre) in una sempre più stringente collaborazione con l'Associazione Teatrale Pistoiese.

A novembre infine, presso il Teatro dello Scompiglio di Lucca, Ipata con i suoi Auser Musici accompagneranno per la prima volta la cantante pisana Petra Magoni in un inedito concerto dedicato al “Morire d'Amore”, ovvero la morte come catarsi nella drammaturgia femminile (musiche di Purcell, Monteverdi, Vinci, Clerambault). Per informazioni: 050.941144 info@ausermusici.org

Auser musici



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina