Primo congresso regionale toscano di Volt Europa a Lucca

volt_europa_lucca_

Si è tenuto lo scorso sabato il primo congresso regionale toscano di Volt Europa a Lucca. Se il team locale ha avuto gran parte del merito nell’organizzazione dell’evento, quello fiorentino non è stato da meno: tanto che lo stesso congresso è stato tenuto a battesimo proprio da Fabio Bersani, elemento di spicco di Volt Firenze, che ha introdotto il coordinatore lucchese Michele Barsanti. Focus dell’evento è stata la condivisione di idee e suggerimenti per iniziare a delineare il programma di Volt per le elezioni regionali del 2020. La mattinata è stata rivolta principalmente agli iscritti del partito, con la coordinatrice regionale Ludovica Perazzotti in prima linea. Al pomeriggio porte aperte per tutti con la presidente italiana Federica Vinci a dare accoglienza alle oltre sessanta persone intervenute. Tante le domande rivolte dagli spettatori ai responsabili del partito che non hanno perso l’occasione per spiegare i principi di assoluta trasparenza e di responsabilità condivisa che animano Volt Europa. Dato che per la prima volta Volt vedrà un proprio rappresentante presente al Parlamento europeo, in questi giorni si è aperta la discussione sull’eventuale adesione a uno dei gruppi politici che danno vita alle decisioni del Parlamento. Poi tanti tavoli di lavoro che hanno animato i vari confronti tra partecipanti. Diversi ospiti presenti provenienti da varie realtà toscane hanno dato lo spunto per proficui scambi di idee, Stefano Vannucchi, collaboratore gestione progetti europei della Regione Toscana; Bernard Dika, alfiere della repubblica italiana; l’avvocato Gabriella Giglio, presidente dell’associazione Human e il dottor Beppino Montalti, presidente dell’Ordine dei Medici di Pistoia.

Adesso il prossimo appuntamento per il team fiorentino sarà quello del Roma Pride dell’8 giugno, dove una delegazione sarà presente a festeggiare il carro predisposto per l’evento. Per la prima volta un partito sarà accolto all’interno della manifestazione, a riprova dell’impegno di Volt Europa per la tutela dei diritti LGBT.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina