InstaDuomo: lo Storytelling per il Museo della Cattedrale di Lucca vince il FabLab di Cult&C

team vincitore

Ad elaborare l'idea i ragazzi coinvolti nel progetto Cult&C, finanziato sul Fondo Sociale Europeo dal POR Toscana 2014/2020


Una campagna social all’insegna dello Storytelling per promuovere il Museo della Cattedrale di Lucca. Con questo progetto il team “InstaDuomo” si è aggiudicato la vittoria del FabLab organizzato all’interno del progetto Cult&C, un progetto finanziato sul Fondo Sociale Europeo dal POR Toscana 2014/2020, nell’ambito dei percorsi sull’Alternanza Scuola-Lavoro.

La sfida si è tenuta questo pomeriggio all’interno del complesso di San Micheletto a Lucca. 4 le squadre in gara, formate da studenti di diversi Istituti superiori: il Liceo Scientifico Statale “Antonio Vallisneri”, l’ISI “Machiavelli, il Liceo Artistico Passaglia”.

I ragazzi vincitori hanno realizzato tre tipi di Stories per Instagram, per tre obiettivi diversi: raccontare la leggenda del Volto Santo attraverso il personaggio di Nicodemo, Una serie di post sul fumetto di Dago e dei post più generici per promuovere il Museo. Il tutto prevedendo campagne che includano anche influencer dell’Arte. Vittorio Sgarbi un nome su tutti.

Caravaggio, Totem e Pantere gli altri tre team in gara che hanno elaborato rispettivamente una campagna video per Instagram al fine di garantire una maggiore visibilità al Museo della Via Francigena Entry Point; un totem (con tanto di rendering sviluppato nel corso del FabLab) che possa andare ad aggiungersi agli strumenti di comunicazione offline dello stesso Museo; un passaporto per bambini che attraverso giochi, indovinelli, siti e social possa mettere in rete più musei della città, compreso il Puccini Museum.

Tante idee, fattibili e implementabili dalle realtà del territorio. A dimostrazione che questo progetto è riuscito in uno dei suoi intenti principali: sviluppare l’attitudine all’autoimprenditorialità e fornire ai ragazzi competenze in ambito creativo e tecnologico.

Il progetto Cult&C è nato da un’idea di Promo PA Fondazione e Consorzio So. & Co. Capofila è l’Istituto di Istruzione Superiore Niccolò Machiavelli (Liceo Classico “Machiavelli”, Liceo delle Scienze Umane “Paladini”, Istituto professionale “M. Civitali” Indirizzo Socio Sanitario e Tessile Artigianale, Istituto Tecnico “M. Civitali” indirizzo calzaturiero).

Altre scuole coinvolte sono l’Istituto Superiore Istruzione Barga (Liceo Linguistico e Liceo delle Scienze “Pascoli”, Liceo Classico “L. Ariosto”, Istituto Tecnico Settore Tecnologico “Enzo Ferrari”, Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità “F.lli Pieroni”), il Liceo Artistico Musicale Coreutico “Augusto Passaglia” (Liceo Artistico e Liceo Musicale Coreutico), il Liceo Scientifico Statale “Antonio Vallisneri”.

I PARTNER

Oltre a Promo PA Fondazione, al Consorzio So. & Co. (Agenzie formative) e alle scuole citate, partecipano al progetto in qualità di partner: Lucca In-Tec Srl (Polo Tecnologico Lucchese e MUSA - Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura); Opera delle Mura di Lucca (Orto Botanico Comunale e Mura monumentali della Città); Provincia di Lucca (Museo del Risorgimento e Palazzo Ducale di Lucca); Ufficio Scolastico IX di Lucca e Massa Carrara; Associazione Terzo Millennio (gestore del Museo Via Francigena Entry Point e Museo della Cattedrale). 

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina