Ballottaggi, Torselli (FdI): "Abbiamo perso, ora al lavoro per Regionali 2020"

Francesco Torselli
Francesco Torselli

 

“Non nascondiamoci dietro ad un dito: il centrodestra esce sconfitto da queste elezioni amministrative. Quando vinci 2 comuni su 18 al primo turno e 3 su 17 al secondo, non ci sono tanti giri di parole da fare. I motivi che stanno dietro a questa sconfitta possono essere ricercati da tante parti e, per quanto riguarda Fratelli d’Italia, lo faremo a partire già dai prossimi giorni, a livello sia provinciale che regionale. Due dati, però, emergono fin da subito: chi ha votato cinquestelle negli ultimi anni, in Toscana, è tornato a votare a sinistra, mentre gli unici candidati in grado di invertire la rotta sono stati coloro che, nei rispettivi territori, hanno saputo rappresentare un’alternativa credibile, innovativa e preparata al potere consolidato della sinistra”. Questo è quanto dichiara Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, all’indomani del voto nei turni di ballottaggio in Toscana.

“Sia chiaro - prosegue Torselli - non tutto quello che abbiamo fatto negli ultimi sei mesi è da buttare. Da questa tornata elettorale sono emerse tante figure di giovani capaci, preparati, amati dai propri concittadini che, anche laddove non hanno vinto, hanno sicuramente gettato le basi per costruire il consenso nel futuro prossimo. Per restare in casa nostra, penso ad Andrea Romiti a Livorno, che ha costretto il Pd al ballottaggio nella città più rossa d’Italia, o a Matteo Bagnoli a Pontedera, che ha sfiorato per un pugno di voti la storica vittoria nella città della Piaggio e di Enrico Rossi. Con loro, tante ragazze e tanti ragazzi che, da tutti i partiti del centrodestra, lasciano ben sperare per il futuro prossimo”.

“Certo - riflette il coordinatore regionale del partito della Meloni - il centrodestra adesso è chiamato a riflettere su cosa vuol fare da grande: piangersi addosso e dare la colpa ai toscani ancora troppo ‘comunisti’ oppure ripartire dai risultati storici di Massarosa, Montecatini, Cortona, Agliana e Piombino per costruire, con largo margine e con le giuste valutazioni, le condizioni per vincere le elezioni regionali del prossimo anno?”.

“Nonostante i risultati non certo positivi - conclude Torselli - voglio però complimentarmi con tutta la classe dirigente toscana di Fratelli d’Italia che, ancora una volta, è riuscita a dimostrare il proprio legame col territorio, arrivando ad accrescere la propria pattuglia di sindaci in Toscana con Francesco Ferrari, neosindaco di Piombino, e Luca Benesperi, eletto primo cittadino ad Agliana”..

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina