Simone Giglioli è il nuovo sindaco di San Miniato

Vignette_Ballottaggio_Giglioli_Altini_Sanminiato__1

Al termine del ballottaggio San Miniato è pronta ad accogliere il nuovo sindaco. Ieri, domenica 9 giugno, si è andati di nuovo alle urne nella città del tartufo bianco dopo il voto del 26 maggio e ha vinto Simone Giglioli, che ha ottenuto il 58% dei voti e si era presentato con uno schieramento di centrosinistra. L'affluenza in questo caso è stata del 55.27%.

È stato sconfitto al ballottaggio Michele Altini, candidato del centrodestra ed esponente di Forza Italia. Ricordiamo che è terminato il secondo mandato di Vittorio Gabbanini - sindaco dal 2009 al 2019 - e che quindi un cambio a livello di primo cittadino era certo. Alcune sezioni sono state prese da Altini in centro storico e a Ponte a Egola, ma Giglioli ha stravinto in quasi tutte le sezioni.

Per quanto riguarda i due schieramenti, il centrosinistra era rappresentato da Simone Giglioli, già segretario PD sotto la Rocca, e che alle elezioni del 26 maggio aveva il supporto di Uniti si Può, Riformisti e Partito Democratico. Il centrodestra invece aveva puntato su Michele Altini, unendo sotto di lui sia Fratelli d'Italia sia Forza Italia sia la Lega (FdI e FI avevano presentato una lista a testa).

Due domeniche fa Giglioli ha preso il 45,86% dei voti mentre Altini si era attestato al 31,85%. Il terzo polo delle elezioni era la lista civica CambiaMenti di Manola Guazzini, che ha ottenuto un risultato di livello - il 22,29% delle preferenze - ma non ce l'ha fatta ad andare al secondo turno.

Le prime parole di Giglioli

"Sarò il sindaco di chi mi ha votato e anche di chi ha scelto altro. Ora inizia una nuova fase. La risposta di San Miniato è stata bella, è stato detto no a venti nazionali che con questa città non entravano niente. Questo comune non si è tirato indietro, le sirene di alcuni cambiamenti qui non sono suonate. Ora è un momento di festa, ho perso qualche chilo... stasera è un bel momento e vorrei fosse così per tutti. È più quello che mi ha dato la gente di quel che ho dato io in questi giorni".

"Più che asfaltare loro vorrei asfaltare via Maremmana. Col ballottaggio di mezzo non ho fatto niente. Per me è tutto nuovo. Risultato rotondo, da qualche parte abbiamo perso e sono risultati da leggere. C è una difformità sul voto di cambiamenti e rifletteremo anche su questi. Sulle frazioni il voto è stato meglio per noi. Altini ancora non mi ha chiamato. Negroni? Ora offro lo spumantino...". Poi Altini è venuto alla Casa culturale a omaggiare per la sua vittoria proprio Simone Giglioli.

Le prime parole di Altini

"Lavoreremo per un governo di opposizione, cercheremo di portare avanti il nostro programma dall'opposizione. Nessuno comunque avrebbe mai pensato a un risultato simile a San Miniato, con un candidato al ballottaggio"

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina