Buon cibo e solidarietà: ecco la cena-raccolta fondi 'Fegatiamo'

fegatiamo_empoli

Il 3 luglio 2019 dalle 20.30 si terrà Fegatiamo, un evento che fa coincidere rispetto, solidarietà e allegria. Da Fontani, in via provinciale Limitese a Capraia e Limite, andrà in scena una cena che funzionerà da raccolta fondi per l'acquisto di una apparecchiatura per elastografia epatica per l'Ospedale San Giuseppe di Empoli.

Per la partecipazione è necessario inviare una mail a fegatiamo@gmail.com ed è richiesto un contributo minimo di 25 euro. La conferma va data prima del 30 giugno.

Tra gli organizzatori l'Azienda Usl Toscana Centro, l'Asev e la Fondazione Santa Maria Nuova. Proprio il presidente Asev Simone Campinoti ha scritto una lettera in cui ha invitato tutti a partecipare a Fegatiamo.

"Da tempo rifletto sul tema della salute, specie dopo aver vissuto l’esperienza del cancro, frutto di una vita stupidamente sregolata, che mi ha portato quasi ad incontrare la morte, dalla quale sono scampato in extremis, curandomi anche nell’anima ma soprattutto nel corpo con il cibo, ed è stato proprio li che sono cambiato.

Da queste riflessioni è nato un sogno, quello di sviluppare un progetto culturale che promuova il buon vivere, specie in un territorio come il nostro che ne è la culla sotto ogni punti di vista, culturale, alimentare ma anche civile, creando una specie di movimento libero ed inclusivo, che oggi potremmo definire di Economia Circolare o meglio Civile!

Poi, si dice i casi della vita, un altro giorno, l’amico Dr. Roberto Tarquini dell’ospedale di Empoli, mi chiede aiuto per acquisire uno strumento speciale e raro per la diagnostica precoce delle patologie del fegato grasso, che se non affrontate e curate preventivamente, degenerano rapidamente fino a divenire quello che sarà il male del nostro futuro. Quindi con questo primo evento del 3 Luglio, vogliamo iniziare questo viaggio del Territorio del Buon Vivere che man mano struttureremo, ma come qualcosa che parte dal basso, dalla strada, e non qualcosa di calato dall’alto.

Questa prima cena buffet, dimostrerà che con ingegno e dedizione, si possono produrre cibi speciali che permettono di mangiare rispettosamente ma in modo gustoso senza compromessi.

Ci sarà il pane del panificio Panchetti che con fatica e passone, ha rimesso la qualità prima del profitto. ma ci sarà anche Sammontana con le nuove line di Gelato Amando e Fruttando, gelati senza latte e glutine e con mandorle e frutta a dimostrazione che anche il prodotto industriale può essere responsabile e rispettoso, ci sarà il buon olio della fattoria di Campiano dell'opera della Madonnina del Grappa prodotto come nel '500, ci saranno le cassette di verdure di stagione degli Ortolani Coraggiosi e ci saranno anche i servizi gestiti dalla Pegaso che dà lavoro da tantissimi ragazzi speciali.

Rispetto del corpo, cibi gustosi ma a basso impatto sulla salute; rispetto del portafoglio, perché è incredibile riscoprire che usando materie prime di prima qualità reperite nel modo giusto; rispetto del prossimo, sforzandosi senza ideologia ma con pragmatismo di preferire produttori socialmente responsabili e seri e onesti; rispetto del Territorio, da sempre regno del buon vivere anche se spesso ce lo dimentichiamo, e noi contribuiremo con tutte le nostre forze a riscoprirlo sotto ogni punto di vista, sia per le materie prime, per il cibo, ma anche per il turismo.

Sogniamo di far trovare nei menù dei ristoranti alcun piatti speciali Del Buon Vivere, che appunto sono in linea con questi punti salienti, ma anche un territorio attrattivo per un turismo sanitario, un luogo attrezzato e competente per curarsi e che possa accogliere anche tutta la famiglia durante il periodo di degenza facendo sentire la gente a casa sua, ben curata e coccolata".

Per le donazioni, questo è il contatto: Bonifico bancario intestato a Fondazione Santa Maria Nuova O.N.L.U.S, IBAN IT80 F033 5901 6001 0000 0136 438, Causale: “Contributo acquisto Ecografo con Fibroscan e Cap, Ospedale di Empoli”

Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro
torna a inizio pagina