L'artista staffolese Lodovica Rebechi selezionata per l'ArtExpo di Mantova

mantova_art_expo_rebechi_lodovica_biennale_2019_06_12_6

Dopo il premio a Roma di qualche mese fa, continua l'ascesa nel mondo dell'arte per Lodovica Rebechi. La giovane artista cresciuta a Staffoli (Santa Croce sull'Arno) e residente a Castelnuovo di Garfagnana è stata selezionata per l'ArtExpo di Mantova e ha avuto a che fare con critici del calibro di Philippe Daverio e Vittorio Sgarbi.

Sia Sgarbi che Daverio, infatti, si sono congratulati con l'artista 28enne per la qualità della sua opera, il cui titolo è Somewhere Over The Rainbow e che è realizzata con tecnica mista su tela di 30x30 cm.

"Con le mie tele racconto viaggi, sensazioni, profumi, storie e luoghi attraverso i colori" ha detto Rebechi, che in poco tempo sta ottenendo sempre più consensi in ambito artistico. La verve però era già presente da tempo, fin dai primi Duemila quando vinse un concorso con Topolino.

Pittura, scultura, fotografia, design e videoart sono protagonisti della Biennale. La kermesse, si legge sul sito ufficiale, si "pone l’obiettivo, infatti, di proporre narrazioni visive di artisti destinati ad essere ricordati nel tempo. Un magico scenario capace di donare al fruitore uno spaccato artistico contemporaneo con tante nuove testimonianze creative". Rebechi è stata selezionata assieme a circa quattrocento artisti di ottanta paesi del mondo.

La cerimonia di inaugurazione di ArtExpo è avvenuta sabato 8 giugno proprio alla presenza di Sgarbi. L'evento - che durerà fino al 16 giugno - ha luogo presso il Museo Diocesano Francesco Gonzaga, nel chiostro maggiore dell’ex-monastero agostiniano di Sant’Agnese.

 

Gianmarco Lotti

Tutte le notizie di Santa Croce sull'Arno

<< Indietro
torna a inizio pagina