Rivendono biglietti al triplo del prezzo, multe al Firenze Rocks. Sequestrato anche mezzo kg di droga

firenze_rocks_operazione_gdf_2019_06_17___4

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze, la scorsa settimana, in concomitanza con lo svolgimento del festival musicale “Firenze Rocks” 2019 all’Ippodromo del Visarno (FI), hanno impiegato oltre 80 militari per contribuire alla sicurezza degli spettatori e degli operatori economici. I controlli, eseguiti dai finanzieri della Compagnia Pronto Impiego di Firenze e dalle unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza provenienti da tutta la Regione Toscana (Firenze, Livorno, Massa Carrara, Piombino e Pisa), hanno interessato l’area del parco delle Cascine con servizi antidroga nonché di contrasto ai venditori abusivi ed ai bagarini.

Sequestrati complessivamente 442 grammi di sostanza stupefacente (in particolare marijuana ed hashish). 4 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio e 164 i soggetti segnalati alle competenti Prefetture per il possesso di droga, la cui maggioranza è compresa nella fascia d’età tra i 18 e i 40 anni (77%).

L’ausilio del cane è stato di fondamentale importanza per individuare le sostanze stupefacenti occultate sulle persone. Particolarmente ingegnosi sono risultati i nascondigli. Oltre che negli indumenti intimi, nelle scarpe, negli zaini, nei borsoni, sono state rinvenute sostanze psicotrope anche all’interno di un panino, come rilevato dal cane “Ebryl”; in una confezione di prodotti repellenti per le zanzare, come segnalato da “Geremy” e anche in bocca ad una persona, come indicato da “Anna”.

Nel settore dell'abusivismo commerciale sono stati individuati, non lontano dai varchi di accesso, 15 venditori di merchandising contraffatto (t-shirt, fascette, braccialetti). Nel corso delle attività, i militari si sono avvalsi della collaborazione dei periti incaricati per la tutela dei marchi registrati, che hanno visionato “in tempo reale” la merce sequestrata (più di 900 articoli), consentendo di sanzionare la commercializzazione dei prodotti non ufficiali.
Nel corso delle attività sono stati sanzionati anche tre bagarini, che stavano vendendo alcuni biglietti del concerto per una cifra quasi tripla del prezzo originale di vendita, ai quali, sono stati sequestrati i biglietti e 600 euro, provento dell’attività di rivendita senza autorizzazione.

L’operazione sviluppata dalla Guardia di Finanza s’inquadra nelle linee strategiche dell’azione del Corpo, volte a tutelare i consumatori e gli operatori economici onesti nonché, nel caso specifico, anche allo scopo di concorrere al regolare svolgimento della manifestazione musicale che, nei quattro giorni di apertura al pubblico, ha visto una partecipazione indicata di quasi 200.000 persone.

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina