Rotary Club Pisa: premio per le migliori start up italiane di innovazione sociale

Talent Garden 1_FEB8038

Un premio dedicato all’innovazione sociale, da assegnare nel 2020 alle migliori start up italiane in questo ambito. A lanciarlo è il Rotary Club Pisa che ha annunicato l’iniziativa oggi in occasione di MIX 2019. Strategie per le città del futuro, la conversazione sui metodi e sulle strategie per le città del futuro che ha visto i contributi di alcuni dei nomi più interessanti del panorama nazionale: docenti, imprenditori e specialisti del digitale.

Il bando del premio, la cui titolazione non è ancora stata annunciata, sarà pubblicato a settembre e l’assegnazione avverrà tra un anno, in occasione di MIX 2020.

Tra i temi centrali di questa edizione di MIX proprio le start up, che trovano in Pisa il perfetto ecosistema, anche grazie alla ricerca universitaria. Ma la scommessa va oltre: come trasformarle in realtà aziendali capaci di attrarre risorse e investimenti e creare nuovi posti di lavoro?

MIX 2019 è un viaggio tra esperienze diverse, maturate in altri territori e contesti, con cui è interessante confrontarsi, con un focus, per l’edizione 2019, sullo sviluppo strategico e l’innovazione digitale: da Madrid con le sue start up capaci di attrarre investimenti per il 340% nel 2018 si è arrivati a Matera, capitale europea della cultura. Immaginare la città del futuro, smart e vivibile, è tutta questione di mix, basta individuare quello giusto tra sviluppo, condivisione e innovazione.

Immersi nel futuro. Start up e spin off di progetti universitari trovano nel nostro territorio - afferma Tommaso Strambi, presidente del Rotary Club Pisa - un luogo in cui crescere, svilupparsi e spiccare il volo. Un potenziale che può attrarre risorse e investimenti consistenti, come accade in realtà straniere simili alla nostra. Non solo. Grazie allo sviluppo delle tecnologie digitali possiamo costruire un futuro in cui superare le zone a traffico limitato delle città, con una nuova gestione del territorio e dei centri storici attenta allo sviluppo ecosostenibile e nello stesso tempo capace di generare benefici calcolabili nell’ordine almeno del 30-40 per cento in più per le attività commerciali di prossimità. Non un libro dei sogni, ma una realtà concreta: ce lo racconteranno le storie di Mix2019”.

Ed è stata proprio la città delle torre pendente, che nel 2019 festeggia i 50 anni del primo corso di Informatica in Italia, a ospitare questo appuntamento con il futuro, organizzato con il supporto di Forti Sviluppo Immobiliare e il contributo di Banca Popolare di Lajatico, Devitalia, Unipol Sai Assicurazioni e British School Pisa.

La tavola rotonda è stata moderata dal giornalista Paolo Fratter. Tra i protagonisti di MIX 2019: Stefano De Capitani, presidente di Municipia (che interverrà sul tema Smart cities ed attrattività territoriale); Luigi Doveri, amministratore delegato di Forti Sviluppo Immobiliare (Distretti tecnologici - Il caso Montacchiello); l’architetto Alfonso Femia (La città cronotopica: visione e responsabilità);Alessio Semoli, managing partner Prana Ventures (Innovazione digitale e competitività); Giuseppe Turchetti, docente della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa (Tra sviluppo e sostenibilità: investire nelle tecnologie per la salute).

Con MIX 2019 vogliamo realizzare un grande laboratorio di idee – conclude Tommaso Strambi sul premio MIX Innovazione 2020 - in cui disegnare una nuova agenda urbana e costruire un piano strategico capace di mettere a sistema le tante energie presenti e che attualmente fanno fatica a esprimere tutto il proprio potenziale. Ma la nostra sfida non si ferma qui: Pisa, con la sua Università e le sue Scuole d'eccellenza, è da sempre una fucina di start-up e ha un potenziale enorme. Vogliamo diventare anticipatori del futuro, con una scommessa che renderemo ancora più competitiva istituendo il premio “MIX Innovazione”: nel 2020, per la sua prima edizione, sarà assegnato alle start up capaci di creare progetti innovativi nel settore sociale”.

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina