Musica in Valdera, Patty Pravo in concerto a Peccioli

Patty Pravo
Patty Pravo

Patty Pravo, artista camaleontica, ha saputo reinventarsi continuamente sia nella musica che nell’immagine, da idolo beat a interprete della canzone d’autore italiana. La ragazza del Piper arriva a Peccioli mercoledì 10 luglio all'Anfiteatro Fonte Mazzola dalle 21.30 per una tappa del suo Red tour, che ha già toccato le più importanti città italiane.

“Red”, titolo del suo ultimo album, è composto da 10 canzoni inedite, tra cui Un po' come la vita (la canzone in gara al festival di Sanremo, scritta da Marco Rettani, Diego Calvetti, Briga, e Zibba e interpretata insieme allo stesso Briga), a cui hanno partecipato come autori Giuliano Sangiorgi con il pezzo Dove eravamo rimasti, Ivan Cattaneo con una struggente lirica da subito entrata nel cuore di Patty: “La carezza che mi manca”. Nella track-list dell’album anche il brano Io so amare così, un regalo lasciato personalmente in eredità a Nicoletta dall’amico di una vita: Franco Califano. Poi altri autori come il giovane talentuoso Giovanni Caccamo con Pianeti, Diego Calvetti (che si è occupato della produzione artistica del disco), Marco Rettani (con l’etichetta indipendente, Museo dei Sognatori, è “salito” sul palco del Festival di Sanremo “Big” con Patty Pravo e “Giovani” con Francesca Miola, vincitrice di Area Sanremo. Rettani è autore tra l’altro di Pausini, Noemi, Amoroso, Nomadi, Le Deva), Zibba, Antonio Maggio con Padroni non ne ho, Fulvio Marras. Un album magistralmente prodotto e interamente arrangiato dal Maestro e amico di Patty Pravo: Diego Calvetti, registrato nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2018 prevalentemente presso gli studi del produttore a San Gimignano (Si). Nel disco trova posto anche un personale ed etereo omaggio dell’artista ad un brano che proprio quest’anno compie 50 anni (1969/2019); canzone che in tutti questi 50 anni non è mai uscita dalla scaletta dei concerti live di Patty Pravo: Il Paradiso di Battisti e Mogol.

È possibile acquistare i biglietti sia presso la biglietteria della Rassegna sia con il servizio Vivaticket in uno dei punti vendita oppure su www.vivaticket.it

Fonte: Fondazione PeccioliPer - ufficio stampa

Tutte le notizie di Peccioli

<< Indietro
torna a inizio pagina