Addio a Costantino Campatelli, sindaco di Gambassi Terme per 21 anni

Costantino Campatelli

È morto Costantino Campatelli, tra i primi sindaci di Gambassi Terme nel secondo dopoguerra per 21 anni, da ottobre 1952 a ottobre 1973. Originario di Varna, aveva 99 anni. Diventò primo cittadino sotto il Pci, primo di una stirpe di politici tra cui il figlio Vassili, eletto nel 1996 in Parlamento, e il nipote Federico, sindaco nel 2004. Nelle cronache dell'epoca Costantino Campatelli venne sospeso dalle funzioni di sindaco per tre mesi su ordine della prefettura dopo una manifestazione di piazza per l'arrivo del generale Mattew Ridgway in Italia, al comando delle forze armate delle Nazioni Unite durante la guerra di Corea. L'attuale primo cittadino Paolo Campinoti ha voluto ricordare la figura di Campatelli: "Purtroppo stanotte con lui se ne è andato un pezzo di storia importante del nostro comune, una parte del vissuto di generazioni di gambassini, del gran rumore di quegli anni, unici nella storia del nostro paese, che ancora fa eco ai giorni nostri. Anni fatti di speranze e grandi lotte, di problemi grandissimi e passioni fortissime, di scontri acerbi fra schieramenti e grande solidarietà fra persone. Un abbraccio a suo figlio Vassili e a suo nipote Federico con il quale ho iniziato la mia avventura politica e istituzionale. Penso che oggi sia importante per tutti i gambassini fermarsi un attimo a riflettere e ricordare. Addio compagno Costantino!"

Tutte le notizie di Gambassi Terme

<< Indietro
torna a inizio pagina