Giro di prostituzione negli aberghi di Prato: scattano 7 misure cautelari

prostituzione_casa_chiusa_luci_rosse_

Giro di prostituzione in almeno quattro hotel di Prato. È quanto scoperto dalla Procura che ha emesso una misura cautelare nei confronti di sette persone, sei uomini ed una donna cinese. Sei di questi sono in carcere, uno ha ricevuto un divieto di dimora a Prato. Le accuse contestate sono estorsione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Le misure cautelari sono la conseguenza delle chiusura di un'indagine che andava avanti da tempo dopo la denuncia del compagno di una delle donne coinvolte. Su alcuni di loro c'è anche l'accusa per rissa aggravata: questa sarebbe avvenuta in una camera d'albergo della città lo scorso febbraio per una lotta per il controllo della prostituzione cinese, ma secondo gli inquirenti potrebbe riflettere un più ampio riassetto di equilibri tra gruppi della comunità cinese. Da quanto si apprende sarebbero almeno 10 le donne che si prostituivano, tutte arrivate in Italia con un visto turistico. I clienti pagavano sino a 500 euro per passare l'intera notte con una di loro.

 

Tutte le notizie di Prato

<< Indietro
torna a inizio pagina