Centrodestra a Castelfranco: "Nuovo Consiglio d'urgenza, mancanza di rispetto". Toti risponde

castelfranco_di_sotto_municipio_bandiere_2019_07_03

Siamo alle solite: nonostante tutto il tempo avuto a disposizione, il Consiglio Comunale si convoca nuovamente in via d'urgenza. Se la scorsa volta è dipeso da un disguido nelle convocazioni, oggi da cosa dipende? Dalla chiara volontà di chi amministra di non voler riconoscere all'opposizione il ruolo che gli spetta, oppure dall'incapacità di calendarizzare un semplice Consiglio Comunale che di urgente non ha niente?
In entrambi i casi la gravità di quanto sta accadendo è palese, così come è palese che tutto quanto dichiarato dal sindaco sul fatto di voler essere il sindaco di tutti era solo fumo negli occhi. Per loro l'opposizione è un'appendice inutile nel Consiglio Comunale e la loro mancanza di rispetto è, prima di tutto, nei confronti dei castelfranchesi che non hanno votato chi oggi ci  amministra.

Monica Ghiribelli, Nicola Sgueo, Alba Colombini (Centrodestra)

La risposta del sindaco Toti

"Rimango sorpreso nel leggere di una presunta convocazione "di urgenza" del consiglio comunale in programma domani sera a Castelfranco. Dico "presunta" perché il consiglio comunale di domani sera non è assolutamente convocato "di urgenza" ma secondo i tempi previsti del regolamento. Non capisco proprio da cosa nasca questa polemica sul niente, visto che non ci è nessuna convocazione di urgenza. Giovedi scorso é stata fatta la convocazione e messo a disposizione il materiale per il consiglio in seduta straordinaria (come tutti i consigli che non prevedono approvazione del bilancio) secondo la tempistica prevista dal nostro regolamento".

Tutte le notizie di Castelfranco di Sotto

<< Indietro
torna a inizio pagina