Botti alla festa del Pd? I cittadini dicono No

cane botti

Si possono fare i fuochi d'artificio senza il botto e senza rumore? Certamente. Questo è quello che si augurano centinaia e centinaia di cittadini, amici e proprietari di cani e gatti della città di Castelfiorentino.

Oggi è possibile fare i fuochi d'artificio silenziosi ed eleganti e spettacolari come quelli con i "botti". Sono sempre di più le amministrazioni comunali sensibili al problema che ci credono e che emanano provvedimenti restrittivi o di divieto assoluto contro questa pratica che fa male agli animali e non solo.

Fra questi comuni, il nostro Comune di Castelfiorentino, che ha promosso la campagna di sensibilizzazione contro l'uso dei botti e fuochi pirotecnici "Spegni i botti, accendi il cervello" per limitare al massimo questo uso,vietando tassitivamente nelle aree ad uso pubblico questo uso dei "botti (petardi, fuochi d'artificio ecc.ecc) in quanto anche previsto dal Regolamento di Polizia Urbana, in vigore in tutti gli undici Comuni dell'Unione  del Circondario Empolese Valdelsa.

Il provvedimento vuole sensibilizzare i cittadini e far leva "sul buon senso delle persone" sulla base del presupposto che i botti arrecano gravi danni, piccoli e grossi traumi ai nostri amici a quattro zampe (cani e gatti)".

Quindi, speriamo che da quest'anno si possa dire " No ai botto" non solo per Capodanno, ma anche quelli "sparati" per la chiusura della Festa del Partito Democratico (Pd) alla fine del mese di luglio, che tutti gli anni, causano forti malesseri agli animali non solo domestici come cani e gatti, ma anche ai volatili che impauriti sbattano tra i fili elettrici e vetri.

I botti causano pesanti fonti di stress a cani e gatti, attivando un alto fattore di rischio per la loro vita stessa. Il terrore causato dalle esplosioni può essere così forte, che in alcuni casi  questi soggetti, può rivelarsi fatale.

Anche il sindaco Alessio Falorni concordava nel precedente mandato, dichiarando: "Però noi come Amministrazione pensiamo che questa sia una battaglia di civiltà,che è giusto combattere. A volte una goccia scava la pietra, ed è per questo che, anche quest'anno, il Vicesindaco Claudia Centi ha ideato una nuova, piccolo campagna di sensibilizzazione sul tema" "un botto non serve per nulla alla nostra festa, mentre la  tranquillità e la serenità di tutti, compresi i nostri preziosi amici a quattro zampe,assolutamente sì".

Speriamo che quanto dichiarato si attui facendo fare anche al Pd la scelta dei fuochi d'artificio senza botti, belli e stupendi come gli altri, garantendo così lo spettacolo della festa nel rispetto di tutti. I cittadini aspettano fiduciosi.  Quest'anno vorremmo che l'unico botto, fosse quello dello spumante.

Alessio Latini - Guida Ambientale Escursionistica

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina