Raid di furti in casa, arrestati due uomini dai carabinieri di San Miniato

carabinieri_auto_generica_2

Uno in carcere, uno ai domiciliari: questo l'esito dell'operazione Kai Kai che ha coinvolto i carabinieri di San Miniato nei confronti di due georgiani, membri di una banda di sei persone, i quali avrebbero effettuato 10 furti in casa e uno in supermercato tra 2017 e 2018 nelle province di Pisa, Firenze e Pistoia. Il primo furto è avvenuto a dicembre 2017 a Santa Croce sull'Arno, da qui le indagini della compagnia di San Miniato. Gli altri furti hanno riguardato le zone di Fucecchio, Cerreto Guidi, Montecatini Terme e Monsummano Terme (in quest'ultima città anche il colpo nel supermercato). Le indagini sono state coordinate dal pm Miriam Pamela Romano della procura di Pisa e le ordinanze sono state emesse dal gip di Pisa. Nell'occasione dei furti sono stati portati via contanti, oggetti preziosi, orologi, monete antiche, cappelli da collezione in serie limitata, posate d’argento, una penna di un noto marchio e persino un salvadanaio contenente circa 50 euro, oltre ad alcolici e superalcolici. Il modus operandi era lo stesso: in assenza dei padroni di casa, tramite una 'chiave bulgara' veniva forzata la porta blindata oppure una finestra, cercando di non lasciare segni del passaggio. Uno degli arrestati, al termine dei furti, si occupava di piazzare la merce sul mercato. L'uomo destinatario della misura più pesante era già in carcere a Sollicciano (Firenze) per un'altra causa.

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina