Nardella in visita a Sollicciano, i commenti della Lega

Alessandro_Scipioni__

Alessandro Scipioni ( segretario provinciale Lega): "Le condizioni del carcere le scontano anche e soprattutto gli agenti"

"Il grado di civilizzazione di una società si misura dalle sue prigioni... ebbe a dire Fedor Dostoevskij; ed è sicuramente fondamentale che la pena abbia anche una funzione rieducativa affinché la persona non reiteri una vita criminale. Non posso però esimermi dal dire che a me sta a cuore soprattutto la difficile condizione degli agenti della Polizia penitenziaria che servono lo Stato e fanno il loro dovere con dedizione nonostante le difficilissime condizioni del carcere". Dichiara il segretario provinciale della Lega Scipioni. "Poco meno di un mese fa nove agenti sono stati feriti da un detenuto, e questo dimostra chiaramente che l'aver mandato 34 nuovi agenti nella struttura penitenziaria di Sollicciano è stata una scelta giusta ed importante. Ma le condizioni del carcere le scontano anche e soprattutto gli agenti. Credo che Nardella avrebbe dovuto quantomeno avere la sensibilità di ricordarsi anche di questi servitori dello Stato che svolgono un lavoro certamente non facile e che meritano il nostro massimo sostegno e stima”.

Antonio Montelatici, (consigliere comunale e presidente commissione controllo): "Prima dei carcerati preoccupiamoci degli agenti"

"Stante le condizioni disumane e di precarietà in cui vivono i detenuti, il mio primo pensiero va alle donne ed agli uomini della Polizia Penitenziaria che, a differenza dei legittimi fruitori delle carceri, non hanno altra colpa se non essere lì per fare al meglio il loro lavoro. A mio avviso prima di richiedere migliore conduzioni per i carcerati preoccupiamoci anche delle condizioni degli agenti".

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina