Musica, concerto dei Sex Pizzul al Bagno degli Americani

sex_pizzul

Non si fermano gli eventi al Bagno degli Americani dopo la ricca settimana di Ferragosto.

Giovedì 22 agosto, alle 21.30, è in programma il penultimo appuntamento della rassegna “Musica a mollo”, diretta da Riccardo Pratesi.

Protagonisti i Sex Pizzul, trio fiorentino che unisce il punk all’immaginario calcistico e che porteranno sul palco del Bam la loro Mundial Disco Punk, apprezzata in tutta Italia.

Il ristorante e il bar del Bagno degli Americani sono, come sempre, a disposizione del pubblico: 3386125427.

La rassegna del giovedì, "Musica a mollo", si svolge in collaborazione con il Comune di Pisa.

Chi sono i Sex Pizzul.

Sex Pizzul è un trio fiorentino che mixa l'attitudine clubbettosa con quella punk e con mille altre influenze attinte dai più lontani angoli del globo. Da qui la definizione della loro musica come Mundial Disco Punk, che si fonde - come si può intuire dal nome della band - con l'immaginario calcistico.

La band è composta dal polistrumentista Francesco D'Elia ai synth (già con Samuel Katarro, Criminal Jokers e attualmente con L’Orchestrina di molto Agevole di Enrico Gabrielli), Irene Bavecchi al basso (già con Le Furie) e Simone Vassallo alla batteria (già con Samuel Katarro e attualmente con la live band di Clap! Clap!).

Il loro primo disco, “Pedate” (Chic Paguro, 2016), prendeva spunto dal mondo del pallone mettendo insieme inni da stadio (Stadium), influenze di post punk britannico (Go Foxes!) e ispirazioni da videogiochi dei tardi ‘80s (Soccer Brawl), in un contesto sonoro che fa da sfondo a vere e inverosimili storie di calcio (il tifo antifascista del St. Pauli, le squadre immaginarie di The Fearless Vampires F.C. e la storia d’amore di Irina te amo).

Il secondo album, “Anticalcio” (prodotto dalla band assieme a Leo Magnolfi), in uscita nell’arco della prossima stagione calcistica, prosegue nel percorso musicale intrapreso dalla band arricchendo il sound in una direzione più ricca e colorata. Si rafforzano le componenti groovy e psych e, grazie anche alle produzioni addizionali di The Summing Tree Studio, la band si pone maggiormente un’ottica da club, avendo sempre come obiettivo primario l’immediatezza del live e il coinvolgimento fisico del pubblico.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina