Ambiente, divieto di abbruciamenti fino al 30 settembre

abbrucciamento

Nuova proroga per il periodo ad alto rischio incendi. Questa mattina la Regione Toscana ha infatti disposto che il divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali durerà fino al 30 settembre. La proroga di ulteriori quindici giorni è dovuta al previsto mantenimento, per tutto il mese di settembre, di condizioni meteo stabili. Il Consorzio LaMMA fornisce indicazioni sul probabile instaurarsi di un periodo di alta pressione, con bassa probabilità di pioggia fino a fine settembre e temperature superiori alla norma almeno fino al 20 del mese.

L’Assessorato all’Ambiente e la Protezione Civile del Comune di Seravezza ricordano che, oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali, il regolamento forestale della Regione Toscana vieta nel periodo a rischio qualsiasi accensione di fuochi in bosco, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all’interno delle aree attrezzate. La mancata osservanza delle norme di prevenzione comporta l’applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle prescrizioni della normativa per scongiurare il rischio di innesco di incendi e per evitare di incorrere in sanzioni.

I cittadini sono invitati a segnalare tempestivamente eventuali focolai al numero verde della Sala operativa regionale 800 425 425 o al 115 dei Vigili del Fuoco.

Fonte: Comune di Seravezza - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Seravezza

<< Indietro
torna a inizio pagina