Festa del Donatore, 55 anni al servizio degli altri per Fratres Fucecchio

gruppo_fratres_fucecchio_conferenza_2019_09_11

Il valore del dono ha un'importanza incredibile, e questo Fucecchio lo sa e si prepara a una festa speciale. Il Gruppo Fratres fucecchiese compie 55 anni e festeggia in grande stile con la 'Festa del Donatore', una tradizione che quest'anno si arricchisce di novità nella settimana tra domenica 15 e domenica 22 settembre.

La manifestazione è organizzata per riconoscere l’alta opera umanitaria dei propri donatori/donatrici, nonché per promuovere la cultura del dono, rivolta in particolare ai giovani e tesa ad aumentare il numero delle persone che sentono questo dovere civico che è di basilare importanza nella cura degli ammalati, nei trapianti, nelle cure oncologiche e nelle emergenze.

Musica, sfilate, premiazione di donatori benemeriti, una mostra sulle attività e anche un torneo di basket: il Gruppo Fratres, a cui si deve la nascita del Palio di Fucecchio, ha deciso di fare le cose in grande. Gli iscritti sono più di mille attualmente, gli attivi più di cinquecento. Ogni anno, in media, il gruppo ha circa cinquanta donatori nuovi.

"Festeggiare 55 anni è una cosa bellissima. La nostra è una missione di vita, da sempre facciamo promozione alla cultura del dono. Siamo ancora attivi con la Corsa della solidarietà in cui coinvolgiamo pure le contrade e diamo in palio due vestiti storici" ha dichiarato Luigi Cardini dei Fratres, nipote di Tommaso Cardini, primo presidente e a cui sono stati dedicati i giardini alla ex fattoria Bombicci. Del consiglio fa parte anche Stefano Caverni, coordinatore della Consulta nazionale Giovani Fratres.

Soddisfatto anche l'assessore Emiliano Lazzeretti, come il sindaco Alessio Spinelli: "Questa festa è importante, soprattutto perché c'è carenza di sangue. La donazione fa stare bene dentro. Il gruppo ha fatto la storia di Fucecchio. Un palio speciale per i 60 anni? Chissà, vedremo".

Gruppo Fratres Fucecchio in festa, il programma

Si inizierà domenica prossima 15 settembre con le celebrazioni ufficiali per il 55° anniversario: alle ore 9, in piazza Montanelli, il ritrovo della autorità e degli ospiti per la sfilata lungo le vie cittadine fino ai giardini "Tommaso Cardini", in cui sarà deposta una corona di fiori al monumento al donatore di sangue. Alle 10.30, presso il Palazzo delle Arti in piazza Vittorio Veneto, sarà inaugurata la mostra retrospettiva "Dal 1964 ai giorni  nostri" e a seguire, alle ore 12, presso la Chiesa Collegiata, si terrà la Santa Messa del Donatore celebrata da S.E. Andrea Migliavacca, Vescovo di San Miniato.

Dalle celebrazioni ufficiali si passerà poi a quelle sportive: giovedì 19 settembre, alle ore 20.30, presso il Palazzetto dello Sport in piazza Pertini, si terrà l’incontro di basket Folgore Fucecchio-Biancorosso Empoli per l'aggiudicazione della 19ª Coppa "Francesco Ghimenti".

Sabato 21, invece, sarà il giorno della Festa del Donatore: alle 16.30, in piazza Vittorio Veneto, la premiazione dei donatori benemeriti con la partecipazione dei giovani musici e sbandieratori delle Contrade del Palio, mentre alle 21.30, sul Poggio Salamartano, Emanuele Ginori canterà Renato Zero (ingresso libero). In caso di pioggia la serata si svolgerà ugualmente presso il Teatro Lux - Casa del Fanciullo.

Infine, domenica 22, grande chiusura con la 41° Sagra del Donatore che verrà allestita presso il Palazzetto dello Sport a partire dalle ore 19 (prenotazione obbligatoria) e che sarà preceduta, alle 18.30, dalla premiazione dei vincitori del concorso “Tommaso Cardini”.

 

Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro
torna a inizio pagina