Premio Innovazione Toscana, la presentazione

Eugenio Giani

“Una nuova idea fa grande anche il più piccolo degli uomini”, questo lo slogan del Premio Innovazione Toscana, presentato oggi, mercoledì 11 settembre, a palazzo del Pegaso. Un riconoscimento - istituito con legge regionale nel marzo 2017 e voluto dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale - non solo per sostenere e valorizzare la ricerca e l’innovazione tecnologica e digitale delle imprese, ma anche per promuovere l’iniziativa giovanile e il potenziale innovativo del territorio.

Come sottolineato dal presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, “questo premio intende valorizzare il genio toscano, ci sarà infatti un motivo per cui i grandi inventori sono più numerosi nella nostra terra che altrove: da Leonardo da Vinci, 500 anni fa, fino al dopoguerra, con le mitiche creazioni della Vespa”. “La terza edizione del premio, grazie al successo riscosso, ci spinge a continuare sulla strada tracciata – ha continuato il presidente – perché il legame con la Toscana è molto stretto, ben si unisce alla natura della bottega, intesa come laboratorio di creatività e sapienza, dove il genio si forma di generazione in generazione, fino ad arrivare alle innovazioni rivoluzionarie della contemporaneità”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere dell’Ufficio di presidenza, Antonio Mazzeo: “La Regione Toscana vuole essere al fianco delle tante imprese che scommettono sul loro futuro”. “So per esperienza quante difficoltà possa incontrare una piccola impresa – ha continuato – e mi rendo conto quanto sia importante la vicinanza delle istituzioni, sia dal punto di vista economico che morale: come Consiglio regionale presenteremo a breve una proposta di legge a sostegno delle startup e delle piccole imprese e, grazie anche al premio, continueremo a impegnarci per far camminare ancora di più insieme tradizione e innovazione”. Mazzeo ha quindi chiuso il proprio intervento con un invito alle imprese: “Abbiate coraggio e scommettete sul futuro, la Toscana è al vostro fianco”.

Come sottolineato anche da Silvia Ramondetta, rappresentante di Confindustria e presidente del Comitato organizzatore: “La sfida è stata creare un premio, per le imprese e con le imprese, che valorizzasse il presente e guardasse al futuro facendo tesoro della tradizione; in questo percorso la novità importante dell’edizione 2019 è la sezione dedicata all’economia circolare”.

Hanno partecipato alla conferenza stampa anche tutti gli altri attori dell’iniziativa: Laura Simoncini (Confartigianato), Gianni Picchi (Confcommercio), Silvia Rigacci (Anci Toscana) e Marco Ardimanni (Unioncamere).

Il Premio Innovazione Toscana è riservato a startup e a imprese private, in forma singola o aggregata, con sede in Toscana e si articola in quattro sezioni: Start Up innovative; Ricerca, Sviluppo e Innovazione; Brevetti; Sezione 2019 Economia Circolare.
Il regolamento completo, il bando e la modulistica per partecipare sono consultabili e scaricabili sul sito www.premioinnovazionetoscana.it. Le domande per l’edizione 2019 dovranno pervenire via Pec all’indirizzo pec.premioinnovazione@ancitoscana.com dal 18 settembre al 16 ottobre 2019.

Fonte: Consiglio regionale della Toscana



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina