Piscina di Greve in Chianti, gestione della Virtus Buonconvento dopo il recesso anticipato

Paolo Sottani
Paolo Sottani (foto da Facebook)

Da lunedì 16 settembre sarà la Virtus Buonconvento ad assumere l'esclusiva custodia della piscina comunale di Greve in Chianti in accordo con la Buonconvento Nuoto. È quanto ha disposto il sindaco Paolo Sottani che ha emesso una specifica ordinanza per l'apertura e il servizio di gestione della piscina comunale e della tensostruttura polivalente adiacente, situata in località Montebeni, a seguito di una richiesta specifica all’ATI che aveva in gestione il servizio. Erano state infatti le due società, costituite in raggruppamento temporaneo di impresa, a comunicare pochi mesi fa il loro recesso dal contratto, dal 9 settembre, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza fissata nel settembre 2020, come previsto dal contratto di gestione.

La Virtus Buonconvento condurrà, in forma disgiunta, la gestione della piscina comunale dal 16 settembre fino all'aggiudicazione della nuova gara che si sta espletando in questi giorni. Il sindaco Sottani ha anche disposto che, per questo periodo transitorio di gestione, saranno applicate le condizioni contenute nel capitolato della nuova gara ad evidenza pubblica per la concessione del servizio di gestione dell'impianto sportivo.

La piscina sarà aperta dal 16 settembre per riavviare gli impianti e svolgere attività di accoglienza. I cittadini vi si potranno rivolgere per avere informazioni di carattere generale sui corsi, le iscrizioni e gli abbonamenti. La settimana successiva, dal 23 settembre, avranno inizio tutte le attività sportive e nuoto libero. "Abbiamo deciso di adottare questo provvedimento - spiega il sindaco - perché la piscina comunale costituisce l'unica struttura natatoria pubblica presente sul territorio, l'impianto ha una funzione sociale e di interesse generale: ospita attività di vario genere, oltre a quelle relative al nuoto, che si propongono di migliorare il benessere psicofisico di disabili e anziani e attività formativa destinate ai bambini e ai ragazzi nelle varie fasce di età. L'ordinanza serve dunque a preservare un servizio fondamentale per la nostra comunità".

Fonte: Ufficio stampa associato del Chianti Fiorentino

Tutte le notizie di Greve in Chianti

<< Indietro
torna a inizio pagina