Duplice omicidio di Sesto Fiorentino, Barna condannato all'ergastolo

palazzo_giustizia_firenze_tribunale_generica_2019_2

Sparò perché infastidito dai lavori di ristrutturazione


Fabrizio Barna, il 54enne che il 21 ottobre 2018 uccise a colpi di pistola i vicini di casa Salvatore Andronico e il figlio di quest'ultimo Simone a Sesto Fiorentino, rispettivamente di 66 e 31 anni, è stato condannato all'ergastolo.

Il processo con rito abbreviato si è tenuto oggi a Firenze. Barna, secondo le indagini coordinate dalla pm Christine Von Borries, uccise i vicini perché infastidito dai rumori che producevano coi lavori di ristrutturazione della loro proprietà.

L'omicidio si consumò in una casa colonica di via dei Grilli dove le due vittime stavano lavorando. La pistola usata da Barna era regolarmente denunciata. Fu una vicina di casa di 86 anni a scoprire i corpi.

Interdetto in perpetuo dai pubblici uffici, Barna è stato anche condannato dal gup Federico Zampaoli al pagamento di provvisionali per 300mila euro alle parti civili.

Tutte le notizie di Sesto Fiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina