Ciclista ucciso a Molin Novo, non ci sarebbero segni della ruota di Dramé sul furgone ritrovato

nuova 429 lotto V notturna

Secondo i primi accertamenti sul paraurti anteriore del furgone di proprietà del giovane di Castelfiorentino accusato della morte di Muhammad Dramè, non ci sarebbero segni della ruota del 23enne senegalese. È quanto filtra dai primi accertamenti svolti oggi sul furgone e sulla bicicletta. La perizia era infatti prevista per oggi. I Ris dei carabinieri avrebbero prelevato anche alcuni campioni di vernice dal furgone e adesso si attende gli esiti ufficiali per capire se le accuse a carico del giovane ristoratore reggono oppure no. Al momento è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo. A fare maggiore chiarezza saranno anche gli esiti degli esami autoptici eseguiti lo scorso 27 settembre.

Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro
torna a inizio pagina