Contratti di fiume, la graduatoria definitiva: 275mila euro in tre anni per 8 progetti


E' stata approvata la graduatoria definitiva del bando regionale per i contratti di fiume: sono otto i progetti cui saranno destinati i 275 mila euro stanziati dalla Regione Toscana per il triennio 2019-2021. Pari a poco più di 34mila euro il budget per ogni progetto.

"I contratti di fiume – commenta l'assessora all'ambiente Federica Fratoni – sono un capitolo della complessiva strategia della Regione per affrontare il rischio idrogeologico e registro con soddisfazione l'esito di questo bando che abbiamo gestito con la collaborazione di Anci. C'è un aspetto – continua - che mi preme sottolineare: la capacità che questo strumento ha di promuovere la valorizzazione e la riqualificazione dei corsi d'acqua nei contesti urbani, consentendo, attraverso processi di partecipazione dal basso, la costituzione di relazioni proficue tra istituzioni e soggetti del territorio. E' un'esperienza che proseguiremo e anzi rafforzeremo".

"Se i fiumi e i torrenti vivono – sono le parole del sindaco di Prato e presidente di Anci Toscana, Matteo Biffoni –, non solo i nostri territori sono più sicuri, ma è anche possibile aiutare le economie locali e recuperare antiche e preziose tradizioni. Grazie alla manutenzione e alla valorizzazione dei corsi d'acqua esercitiamo la tutela del territorio, in un momento cruciale per la salvaguardia delle risorse idriche e del paesaggio".

Questo l'elenco dei progetti finanziati:

1 – Comune di Seravezza (LU) (in collaborazione con Comune di Stazzema, Unione dei Comuni della Versilia, Ente Parco Alpi Apuane) : "Le comunità salvaguardano, valorizzandolo, il fascino dei loro territori";
2 – Comune di Asciano (SI): "Contratto di fiume La Lama";
3 – Comune di Gavorrano (GR) (in collaborazione con i Comuni di Scarlino, Follonica, con il Parco nazionale Colline metallifere): "Verso un contratto di fiume per la bassa Val di Pecora per un territorio più sicuro, per la gestione sostenibile delle risorse idriche e la valorizzazione delle vie d'acqua (e del ferro) dalle colline al mare";
4 – Comune di Massa (MS) (insieme all'Ente Regionale Parco Alpi Apuane): "Verso un contratto di fiume per il Frigido";
5 – Comune di Montignoso (MS) (insieme al Comune di Pietrasanta): "Verso il contratto del lago Porta".
6- Comune di San Gimignano (SI) (in collaborazione con i Comuni di Barberino Tavarnelle, Castelfiorentino, Certaldo, Colle Val d'Elsa, Poggibonsi): "Oltre i confini. Verso il contratto di fiume Elsa";
7 - Comune di Massarosa (LU) (collegato al Comune di Vecchiano): "Contratto di lago del Massaciuccoli".
8 - Comune di Volterra (PI) (in collaborazione con i Comuni di Cecina, Pomarance, Montecatini Val di Cecina, Riparbella e Montescudaio): "Verso il contratto di fiume della Val di Cecina".

Fonte: Regione Toscana

Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro
torna a inizio pagina