1000 Miglia a Lucca, le 400 auto d'epoca passano dalla Toscana

1000_Miglia_Lucca_2019__1

 

La corsa più bella del mondo, la 1000 Miglia, torna a Lucca. Lo annuncia il presidente dell'Automobile Club di Lucca, Luca Gelli, che proprio ieri ha ottenuto l'ufficialità da parte della 1000 Miglia srl che a Brescia, in conferenza stampa, ha presentato il percorso 2020 della Freccia rossa, la storica corsa di auto d'epoca.

La trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957 prenderà il via da Brescia il prossimo 13 maggio per farvi ritorno sabato 16. Ai nastri di partenza della più importante gara di regolarità al mondo per auto storiche ci saranno quest'anno 400 vetture, precedute, come sempre, da oltre cento esemplari di auto moderne.

"Dopo il successo del 2018 - spiega Gelli - siamo pronti ad accogliere nuovamente questa ma-nifestazione bellissima e imperdibile, che unisce sport, cultura motoristica e turismo e attraversa le generazioni. Abbiamo raggiunto questo obiettivo grazie anche agli ottimi rapporti che intercorrono tra Aci Lucca e Aci Italia, in particolare tra me e il presidente nazionale Sticchi Damiani, come dimostra anche la recente visita nella nostra città. Noi siamo disponibili a fare la nostra parte e ci auguriamo che la città possa vivere al massimo la corsa: siamo convinti, infatti, che il passaggio sulle Mura rappresenti un unicum di tutto il percorso della 1000 Miglia, il nostro fiore all'occhiello, che può può mandare la città e la manifestazione nel mondo, con le immagini del nostro arborato cerchio attraversate dalle auto più belle di sempre. Lavoreremo insieme all’amministrazione comunale per arrivare a questo risultato e per creare un evento nell'evento, cioè legare intorno alla corsa una giornata memorabile come quella che fu due anni fa".

La 1000 Miglia partirà da Brescia mercoledì 13 maggio, attraverserà luoghi suggestivi come Lago di Garda, Desenzano e Sirmione e passerà da Villafranca di Verona, Mantova, Ferrara e Ravenna per concludere la tappa a Cervia-Milano Marittima. Il giorno seguente sarà la volta della tratta Cesenatico - Urbino, poi Fabriano, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Amatrice. Da Rieti, il corteo storico proseguirà alla volta di Roma, dove concluderanno la seconda giornata di corsa. Il terzo giorno, venerdì 15, è quello dell'arrivo a Lucca: le vetture toccheranno in suc-cessione Ronciglione, Radicofani, Vitermo, Castiglione d'Orcia, Siena e poi, appunto Lucca. Proseguiranno per il Passo della Cisa fino a Parma, dove sosteranno la notte. Sabato 16, quarto e ultimo giorno, dopo Salsomaggiore Terme, Castell'Arquato, Cernusco sul Naviglio, Bergamo ecco che le vetture faranno il loro ingresso trionfale a Brescia, dove tutto ebbe inizio, ben 93 anni fa.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina