'La città dei bambini', il futuro sostenibile di San Miniato in un libro: appuntamento al Circolo Cheli

Circolo_Chelli_Irene_Campinoti__

Venerdì 18 ottobre, al Circolo Cheli di San Miniato, quarto appuntamento con i libri, a cura della Conchiglia di Santiago. È la volta di La città dei bambini  (2019,  p.478 euro 15,00) di Irene Campinoti, un libro davvero importante, che racconta la storia, semplice e complessa allo stesso tempo, di una città che viene svenduta al turismo, senza trasformarla in una città a misura di bambino.

Potrebbe forse trattarsi di San Miniato, il luogo  dove l’autrice è nata, ma lei assicura che dietro il nome, Manisanto, si nascondono tanti dei borghi che costellano l’Italia, svenduti a flussi turistici, che non hanno alcuna mediazione o scelta consapevole.

Quella di venerdì al Circolo Cheli, sarà insomma un’occasione per parlare del destino di San Miniato (definita ormai un “ristorantinificio”) e per discutere il suo futuro sostenibile. Ci sarà anche la possibilità di discutere di un libro di grande valore, un libro che può essere letto da tutti, sia adulti che bambini, ognuno con il suo gusto e il suo grado di lettura. L’intreccio è di grande maturità, scritto con il piacere della narrazione, non disdegnando il genere fantasy, con personaggi cioè abbastanza realistici, che possono assumere anche vesti fantastiche, come quelle della Strega Barbuccia, protagonista della Bruna di Poggighisi di Bruno Pieragnoli, pubblicato alla fine dell’800 dalla Tipografia Bongi a San Miniato, la stessa che adesso ha stampato anche La città dei bambini,  che si lascia leggere d’un fiato, questo per quasi 500 pagine.

Alla serata interverranno, oltre naturalmente all’autrice e all’editore, anche Paola Toni, illustratrice di libri per bambini, ma anche di romanzi per adulti e Mirco Capecchi, contrabbassista dei Note Noir.

La Campinoti oltre che scrittrice (questo è il suo primo romanzo, ma i suoi successi editoriali sono stati anche altri, come “Storia di Tappino”), fa di lavoro la grafica e l’illustratrice, ha tre figli che hanno ascoltato le sue storie, prima di trovarsele scritte in un libro.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina