Irregolare in Italia trovato in possesso di una pistola, arrestato

polizia_generica

La Polizia di Stato di Montecatini Terme ha perquisito la casa di un cittadino albanese 27enne, dopo aver ricevuto informazioni circa la detenzione di armi da parte dell'uomo.

Il 27enne, domiciliato a Lucca, dopo le indagini della polizia, è risultato far parte di una banda che ha commesso reati contro il patrimonio e contro la persona. L'uomo era solito portare e utilizzare una pistola. Spesso il 27enne si trovava a casa della fidanzata che vive nella zona alta di Montecatini Terme.

La perquisizione è avvenuta in casa della donna, anch'essa albanese, per cercare armi e munizioni detenute illegalmente. In camera da letto gli agenti hanno trovato 15 cartucce inesplose calibro 7.65 con riportata la scritta “32 Auto W.W”.
Oltre alle cartucce, è stato trovato materiale di probabile provenienza furtiva (orologi ed oggetti vari oltre alla somma di circa 2.500 euro). L'uomo inoltre risulta irregolare sul territorio nazionale ed è stato condotto presso la Questura di Pistoia dove, a suo carico, è stato emesso Decreto di espulsione dal Prefetto di Pistoia con accompagnamento immediato presso il CIE di Bari.

Il 27enne era già stato raggiunto da un’Ordinanza di espulsione dal territorio nazionale, quale misura di sicurezza, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Perugia, nella quale il Magistrato aveva disposto l’espulsione dal territorio dello Stato Italiano, quale sanzione alternativa alla pena residua della reclusione a cui era seguito un Decreto di espulsione dallo Stato dalla Procura della Repubblica di Prato, per un periodo di  cinque anni.
L'uomo è stato arrestato e nella giornata di sabato il Giudice del Tribunale di Pistoia ha convalidato l’arresto.

Tutte le notizie di Montecatini Terme

<< Indietro
torna a inizio pagina