Papilloma virus umano: focus multidisciplinare per conoscere l'infezione e curarla al meglio

Un focus multidisciplinare sul papilloma virus umano (HPV), tra gli agenti infettivi più diffusi al mondo e meno conosciuti, si terrà il 28 novembre a Pisa, al Polo Fibonacci (inizio alle 8.30) e riunirà moltissimi specialisti dell’Aoup, dell’Azienda Usl Toscana nord-ovest e di altri ospedali nazionali. Sarà un’occasione di confronto fra professionisti di diverse discipline con un approccio globale all’argomento, dall’insorgenza dell’infezione allo sviluppo della neoplasia, alla clinica, agli studi multicentrici fino alle prospettive terapeutiche. Oggi oltre l’80% della popolazione mondiale sessualmente attiva entra in contatto prima o poi con questo virus che, in alcuni casi, non dà seguito a sviluppo di patologia; in altri può invece danneggiare chi ne è affetto o il proprio partner, dal momento che i ceppi più aggressivi provocano tumori non solo ginecologici ma anche neoplasie della zona genitale, orale o di altre sedi anatomiche. E infatti sono sempre più in aumento i casi di malattie virus-correlate che colpiscono gli uomini in differenti fasce d’età.
La brutta notizia è che le patologie da HPV sono in aumento in tutto il mondo. In Italia, solo nel 2017, su 15.500 tumori delle mucose, 4381 erano attribuibili a HPV e oltre 1700 di questi non era di pertinenza ginecologica.
La buona notizia è che oggi le soluzioni ci sono. Prendendo coscienza di questa infezione, parlandone e usando misure preventive adeguate (vaccinazione e visite) si può preservare dall’infezione se stessi e i propri cari.
La giornata di studio nasce quindi per sensibilizzare gli operatori sanitari e soprattutto sfatare il luogo comune secondo cui queste infezioni riguarderebbero solamente l’universo femminile. Tutti gli esperti intervenuti offriranno ai partecipanti informazioni adeguate per poter gestire al meglio l'infezione da HPV nei propri pazienti e aiutarli ad affrontare serenamente le cure con la massima tempestività.

Il convegno è gratuito ed è stato accreditato per 100 figure professionali fra medici (tutte le specialità), biologi, odontoiatri, ostetrici, tecnici di laboratorio biomedico (fornisce 7 crediti Ecm). Per gli specializzandi/studenti è previsto l’accesso senza crediti Ecm ma con il rilascio, al termine, dell’attestato di frequenza (edm).

In allegato il programma con le indicazioni per l’iscrizione

 

Fonte: AOU Pisa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina