Vaccini anti-influenzali, l'Aoup parte subito per dare il buon esempio

Vaccinarsi contro l’influenza stagionale è importante. Quest’anno oltretutto l’epidemia è prevista in anticipo rispetto agli ultimi anni per cui bisogna affrettarsi a completare la copertura vaccinale della popolazione il prima possibile. E gli operatori sanitari, insieme a tutti coloro che lavorano in ospedale, devono essere i primi a dare il buon esempio.

Così ieri un team itinerante dell’Unità operativa di Medicina preventiva del lavoro composta da Vittorio Gattini (medico), Cinzia Brilli (coordinatore infermieristico) e Patrizia Socci (infermiera) si è recato all’Edificio 200 che ospita – fra le altre strutture del Dipartimento di Medicina di laboratorio - la Direzione aziendale, la Direzione medica di presidio, la Direzione delle professioni infermieristiche, l’Igiene e Epidemiologia e ha vaccinato un primo gruppo di persone fra cui il direttore generale, alcuni direttori di dipartimento e di struttura, personale sanitario, tecnico e amministrativo. Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane l’attività vaccinale proseguirà a tappeto in tutti e due i presidi ospedalieri anche perché negli ultimi anni la copertura, grazie allo sforzo di tutti, è andata progressivamente migliorando ma si può e si deve fare molto di più.

Vaccinandosi contro l’influenza infatti non solo si riduce il rischio di malattia per se stessi ma si riduce la probabilità di contagio nei confronti di chi ci è vicino: i nostri cari ed i pazienti. Il vaccino somministrato in questa campagna sarà il Fluarix Tetra, uno dei prodotti migliori in commercio per efficacia e sicurezza, autorizzato a livello europeo da EMA e sottoposto ai più stringenti test di controllo di qualità.

La copertura data da questo vaccino è la migliore disponibile, trattandosi di un prodotto tetravalente: contiene cioè le proteine di superficie di 4 ceppi virali, che sono quelli che con maggiore probabilità circoleranno la prossima stagione. Le controindicazioni alla vaccinazione influenzale sono limitatissime: tutti possono vaccinarsi in tutta tranquillità. Alla vaccinazione antinfluenzale possono essere associati alcuni rari e modesti effetti indesiderati quali febbre, malessere generale e dolore/rossore nella sede di inoculo del vaccino. Tutti gli operatori sono invitati ad aderire alla campagna vaccinale antinfluenzale 2019- 2020 nel corso della quale saranno anche offerti i vaccini anti-meningococco C, anti MPR, anti Varicella a chi ne presentasse le indicazioni.

L’offerta vaccinale per tutti gli operatori sanitari e gli altri dipendenti dell’Aoup sarà effettuata negli ambulatori dell’Unità operativa di Medicina preventiva del lavoro di Santa Chiara e Cisanello secondo le modalità già indicate, a partire dal 21 ottobre 2019. La stessa struttura invierà inoltre il calendario del progetto “Vaccinazioni Itineranti” nelle sedi distaccate degli edifici più grandi per favorire gli operatori che lavorano in particolari setting assistenziali.

Fonte: Aoup - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina