Tumori a Casalguidi, l'intervento di FdI

Fratelli d’Italia

L’Ordine dei Medici di Pistoia per il 13 novembre ha convocato una riunione a cui sono stati invitati anche il Direttore del Dipartimento di Prevenzione di Asl-Toscana Centro dott. Renzo Berti e il Direttore del Dipartimento di Epidemiologia di Asl-Toscana Centro dott. Francesco Cipriani. Lo scopo è quello di un aggiornamento sulla situazione dei tumori rari nella zona di Casalguidi dopo due anni dalla segnalazione del problema da parte dei medici di famiglia della zona. L’Ordine dei Medici, considerata la preoccupazione della popolazione, chiede di conoscere i dati concreti che stanno emergendo dalla indagine epidemiologica.

Come gruppo politico non escludiamo a priori nessuna possibile causa del picco dei tumori né intendiamo puntare il dito contro qualcuno o qualcosa in particolare: chiediamo soltanto agli enti preposti al controllo sul territorio (ASL e ARPAT) di tenere in considerazione tutti i fattori potenzialmente a rischio, noti e meno noti, a partire dalla presenza in zona della discarica e dalla contaminazione dei pozzi e delle falde acquifere. L’importante è fare chiarezza sulla base di dati reali e oggettivi, senza pregiudiziali, al fine di porre fine ad accuse o assoluzioni affrettate e infondate.

Riguardo all’inquinamento dei pozzi da cloruro di vinile, ribadiamo l’urgenza di individuare il/i responsabile/i e di quantificare possibilmente il danno, e la necessità di chiedere da parte dell’Amministrazione Comunale relativo e adeguato risarcimento.

 

Lucio Avvanzo e Elena Bardelli, Fratelli d'Italia-Serravalle Pistoiese

Tutte le notizie di Serravalle Pistoiese

<< Indietro
torna a inizio pagina