Pancole, i luoghi della frana rinascono con 10 metri di murales

Dieci metri di murales per far rinascere i luoghi colpiti dalla frana: è stata completata domenica 10 novembre l’opera di street art avviata a Pancole, frazione del Comune di San Gimignano, per dare una nuova veste al muro di contenimento realizzato nel marzo 2019 a seguito di alcuni smottamenti che avevano coinvolto la zona collinare immediatamente dietro al campo da gioco del Circolo Arci “I circolo”. A lavorare sulla “tela di cemento” gli street artist fiorentini Un Kage, Monograff, James Boy e Traumart.

L’intervento fa parte di Ritratti di Città, progetto a cura di Associazione Culture Attive in collaborazione con Associazione Mixed Media, nell'ambito di Toscanaincontemporanea2019ciclo di attività che fino a novembre porterà le arti visive nei luoghi della cultura della Città delle Torri e nelle sue immediate vicinanze.

Al centro dell’opera la forza e i diritti delle donne, a partire da quelle che hanno fondato e portano avanti con caparbietà e passione il circolo Arci di Pancole. “Il graffito parte da un fatto reale – dichiara Un Kage - tre donne che condividono un’idea e insieme realizzano il Circolo Arci di Pancole, perché diventi luogo di incontro, aperto a tutte le generazioni e le culture. Le ho immaginate mentre discutevano la loro idea appena nata. Alla loro faccia si è sovrapposta quella di altre donne, forse meno decise, meno libere... ho voluto parlare del diritto di tutte le donne a esprimere loro stesse e a poter costruire e migliorare il proprio paese guidandolo, liberandolo dalle culture violente e discriminatorie”.

La rassegna “Ritratti di Città” proseguirà fino ai primi di dicembre tra mostre e workshop con artisti e operatori culturali, rivolti a bambini e adolescenti. In programma il laboratorio fotografico con Claudia Corrent (29 e 30 novembre), che coinvolgerà 20 studenti delle secondarie di II grado di Poggibonsi e San Gimignano. Ancora tra le attività, una giornata di presentazione del riallestimento della collezione permanente di opere tra Ottocento e Novecento della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada (in programma il 12 dicembre), a cura di Anna Mazzanti e di un team di giovani storici dell'arte under 35. Al suo interno, verrà dedicata una sala alle vedute di artisti italiani e stranieri che dall'Ottocento a oggi hanno scelto San Gimignano come luogo di elezione e come punto di osservazione, oltre a una sezione dedicata all'architetto Piero Bottoni, che si è occupato del piano urbanistico del Comune, con la collaborazione di Renzo Riboldazzi dell'Archivio Bottoni del Politecnico di Milano.

Dal 2014, Associazione Culture Attive è un operatore centrale nella progettualità e nella rete di attori della Valdelsa: prima partner, poi capofila e coordinatore nel progetto FeniceContemporanea, ideatore di Interferenze e Nottilucente. Ritratti di città è un progetto concepito in modo da porre in rete tre attori culturali diversi per rinnovare le esperienze passate di ciascuno, valorizzando il patrimonio artistico contemporaneo e il protagonismo giovanile presenti nel territorio afferente: Associazione Culture Attive, Associazione Mixed e Media e l'Istituto Comprensivo 1 di Poggibonsi.

Per info: http://www.cultureattive.org/

L’Associazione Mixed Media promuove l'arte urbana e la rigenerazione degli spazi attraverso il protagonismo dei giovani e degli artisti nelle comunità. Mixed Media, letteralmente "tecniche miste", nasce dalla contaminazione delle esperienze dei soci e dal desiderio di ripensare i luoghi in cui viviamo. L'associazione mira a favorire la creatività, il protagonismo dei giovani, degli artisti locali e della comunità, attraverso l'organizzazione di laboratori e iniziative di rigenerazione urbana. La Street Art non è solo abbellimento di spazi fisici ma rappresenta uno strumento per generare aggregazione positiva e inclusione.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di San Gimignano

<< Indietro
torna a inizio pagina