Giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne: le iniziative del Comune di Pisa

Giornata_Violenza_Sulle_Donne_Comune_di_Pisa__2

Il 25 novembre è la Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne. In occasione di questa ricorrenza, la vicesindaco con delega alle pari opportunità Raffaella Bonsangue, con la collaborazione del consiglio cittadino pari opportunità e altre realtà del tessuto territoriale, ha promosso e patrocinato una serie di eventi e manifestazioni in città, con l’obiettivo di sollecitare la sensibilità di tutti su un tema che le cronache quotidianamente ci ricordano come estremamente attuale.

"L'assessorato alle pari opportunità – dichiara la vicesindaco Raffaella Bonsangue -  ribadisce la necessità di sensibilizzare l'opinione pubblica parlando sempre di più di queste tematiche, attraverso una politica che sia attenta a questi argomenti in una visione del rapporto uomo-donna che non sia mai solo conflittuale, ma al contrario funzionale e complementare nei due ruoli. Ciò significa che in una coppia siano in capo a entrambi diritti e  doveri, fatto che non si può ridurre banalmente solo in una turnazione equanime dei doveri casalinghi, ma che deve trovare il suo fondamento nel rispetto delle differenze tra uomo e donna e nel loro carattere di complementarietà, mettendo sempre al centro dell’attenzione l’importanza dell'unione, della famiglia e soprattutto della cura dei figli".

"Quest’anno il consiglio cittadino pari opportunità – dichiara la Presidente Silvia Silvestri - in accordo con l’assessorato, ha deciso di ricordare questa giornata in una maniera un po’ diversa rispetto al passato, scegliendo lo spettacolo teatrale “L’uomo che parla delle donne uccise (dagli uomini)”, scritto, diretto e interpretato da Paolo Bussagli. Abbiamo scelto di proporre una formula accattivante per portare l’attenzione su determinati temi, con l’intento di avvicinare soprattutto le giovani generazioni che vediamo sempre più coinvolte e travolte da questo tipo di problemi. Ne è la riprova la recente introduzione nell’ordinamento del Codice Rosso e, dentro al codice, di una specifica misura che contrasta il revenge porn, argomento che interessa ragazzi e ragazze anche molto giovani che, forse per leggerezza, non si rendono conto del pericolo derivante dalla divulgazione di immagini intime sul web, il cui utilizzo improprio può, come in molti casi purtroppo è successo, distruggere la vita di una persona. Vogliamo parlare con tutti delle vecchie, purtroppo consolidate, pratiche di violenza contro le donne – conclude Silvestri - ma anche delle nuove, forse più sottili e per questo più insidiose. Lo spettacolo è gratuito, auspichiamo quindi una grande partecipazione al Teatro Verdi, sala Titta Ruffo, sabato 23 novembre alle ore 21.00".

"La Questura di Pisa darà il proprio contributo alla giornata del 25 novembre – ha dichiarato Virgilio Russo, dirigente della divisione anticrimine della Questura – distribuendo una brochure informativa realizzata dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato che prevede consigli mirati soprattutto per le fasce più deboli. La Polizia di Stato ha delle strutture adeguate con personale altamente formato che è in prima linea quando si tratta di contrasto alla violenza contro le donne e svolge attività, sia ovviamente in caso di rilievi penali ma anche, sempre di più, mettendo in campo misure di prevenzione per cercare di intervenire prima che reati particolarmente odiosi vengano commessi. A Pisa abbiamo previsto inoltre un programma di sensibilizzazione rivolto alle scuole, con incontri dedicati al contrasto al cyberbullismo".

 Le iniziative: lunedì 25 novembre sul Ponte di Mezzo si terrà la cerimonia istituzionale dell’alzabandiera e sarà issata la bandiera arancione, colore scelto dalle Nazioni Unite per contraddistinguere e caratterizzare tutte le iniziative sul tema della violenza contro le donne. Nel corso della mattinata verrà messo uno striscione sul balcone del palazzo comunale e sarà apposta una targa commemorativa all'interno di Palazzo Gambacorti per ricordare tutte le donne e le bambine che sono state vittime di violenza, soprattutto da parte di chi diceva di amarle. In programma anche lo spettacolo teatrale “L’uomo che parla delle donne uccise (dagli uomini)”, un convegno organizzato dalla FIDAPA Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari illustrato in conferenza stampa dalla Presidente Maria Chiara Masoni che si terrà alle ore 17.00 al Grand Hotel Duomo, via Santa Maria a Pisa.

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina