Terremoto Albania, vigili del fuoco e protezione civile inviati dalla Toscana

Terremoto di magnitudo 6.5 in Albania, vicino Durazzo, lungo la costa settentrionale che si affaccia sull'Adriatico. Alle 3.54 di notte ora italiana è stata rilevato il sisma con centro a 10 km di profondità e localizzazione tra Shijak e Durazzo. La conta delle vittime: 6 persone hanno perso la vita e in 150 sono rimasti feriti. Abitazioni e infrastrutture hanno subito gravi danni. Italy in Albania su Twitter ricorda che per gli italiani che si trovano nella delicata situazione dell'Albania possono contattare il numero emergenza connazionali dell'Ambasciata +35542274900.

I primi aiuti dalla Toscana

La Protezione civile della Regione Toscana ha dato la disponibilità al Dipartimento nazionale ad attivare un modulo della Colonna mobile regionale denominato "assistenza alla popolazione" per l'accoglienza di 250 persone.

Il modulo "assistenza alla popolazione" è composto da 32 tende in grado di ospitare 8 persone l'una, brande, coperte, riscaldatori. Inoltre saranno montati i servizi igenici, una cucina da campo, due tendoni dedicati alla mensa e alla socialità e i gruppi elettrogeni necessari a garantire l'energia elettrica in tutto il campo. Nel momento in cui il Dipartimento nazionale deciderà l'invio partiranno dalla Toscana 10 operatori della Protezione civile regionale e 50 volontari.

I vigili del fuoco di Pisa del comando Usar (Urban Search and Rescue) Medium, specializzati in ricerche e soccorsi dopo catastrofi naturali come terremoti, si stanno dirigendo in Albania dopo essere rientrati da Savona. Li trasporterà un velivolo C130J dell'Aeronautica Militare, appartenente alla 46ª Brigata Aerea di Pisa, che si sta predisponendo per portare personale e materiali.

Il M5S: "Orgogliosi delle forze di soccorso"

"Gli uomini dei Vigili del fuoco e delle forze di Polizia sono sempre pronti ad intervenire nelle situazioni di emergenza, in aiuto dei cittadini. Ultima notizia è la partecipazione di una squadra di soccorso italiana, con personale e mezzi dei Vigili del fuoco, Protezione civile, Croce Rossa, in sostegno della popolazione colpita dal sisma in Albania: siamo orgogliosi di loro". Lo scrivono in una nota i parlamentari toscani del M5S Laura Bottici, Francesco Berti, Luca Migliorino, Yana Ehm.

"Abbiamo incontrato diverse rappresentanze, che ci hanno riferito di mancati pagamenti per gli straordinari - proseguono i pentastellati -. È doveroso che gli straordinari per il lavoro svolto dagli uomini dei Vigili del fuoco e delle forze di Polizia, che risultano ancora non liquidati, vengano corrisposti. Per colmare questa lacuna, abbiamo presentato, in legge di bilancio, un emendamento che stanzia fondi complessivi pari a 180 milioni per il pagamento degli straordinari per annualità precedenti all'anno 2019".



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina