Parlamento studenti Toscana, eletti i vertici: Francesco Galanti nuovo presidente

Aula_Consiglio_Regionale___

E’ Francesco Galanti, 18 anni, liceo classico Galileo di Firenze, il nuovo presidente del Parlamento regionale degli studenti, eletto questa mattina, giovedì 28 novembre, insieme ai due vicepresidenti Marta Testi, della provincia di Livorno e Silvia Mariottini, della provincia di Arezzo.

 “Uno degli obbiettivi più importanti è quello di fare conoscere il Parlamento regionale a tutti gli studenti e avvicinare i giovani alle istituzioni e al loro funzionamento, facendo nascere in loro la fiducia nello Stato e nella Costituzione” ha dichiarato il neo eletto. “Tra gli altri temi, sicuramente i problemi climatici, l’impegno a rendere più efficiente l’istruzione pubblica, per avere cittadini più preparati nel futuro”.

“Un presidente preparato, con due bravissimi vicepresidenti, che abbiamo avuto modo di conoscere in questi giorni” ha affermato il presidente uscente Alessandro Gazzetti, 17 anni, liceo scientifico Enriques di Livorno. “Il consiglio che ho dato loro è di essere sempre trasparenti, senza sentirsi superiori agli altri, per evitare litigi interni e tutto ciò che non sia il bene degli studenti toscani. Sono stati due anni intensi, pieni di attività. Non siamo riusciti però, nonostante l’impegno, a far conoscere il Parlamento degli studenti a tutti i toscani. Rivolgo un appello a tutti coloro che hanno un ruolo in questo percorso, a partire dai media, di dare spazio e dare voce al parlamento e ai parlamentari”.

“Il Parlamento degli studenti ha assunto in questi anni un ruolo importante all’interno del Consiglio regionale, con produzione di idee, atti amministrativi, e una corresponsabilità nella produzione di leggi” ha commentato il presidente dell’assemblea toscana Eugenio Giani. “Tutto questo grazie a ragazzi che hanno ben interpretato il loro ruolo. Il presidente uscente, Alessandro Gazzetti, è stato molto attivo. Prima di lui Bernard Dika, che adesso è nelle cronache di tutti i giornali per le sue iniziative di natura politica e culturale. Il Parlamento è un po’ una palestra, per creare una sensibilità positiva verso la politica e quindi stimolare l’impegno civile dei giovani che portano una ventata di aria fresca e fanno crescere la rappresentatività del Consiglio regionale”.

Il Parlamento regionale degli studenti dura in carica due anni ed è composto da sessanta studenti, di cui cinquanta eletti in rappresentanza della popolazione studentesca degli ultimi tre anni del ciclo scolastico degli istituti secondari di secondo grado delle province della Toscana, e dieci nominati dalle consulte provinciali studentesche nel numero di un rappresentante per ogni consulta.

Tra gli obbiettivi della sua attività: promuovere la partecipazione dei giovani all’attività istituzionale del Consiglio regionale, come strumento di formazione alle regole del confronto democratico; promuovere ed elaborare progetti di cittadinanza attiva, da realizzare anche in collaborazione con analoghi organismi istituiti in altre realtà territoriali; promuovere rapporti di collaborazione con le istituzioni scolastiche del territorio e altri soggetti istituzionali al fine di valorizzare e sostenere politiche di sviluppo dei valori della cittadinanza attiva e il valore della rappresentanza giovanile e studentesca; diffondere la conoscenza dell’attività del Parlamento regionale degli studenti, attraverso appositi canali di comunicazione e incontri periodici con gli istituti di istruzione secondaria superiore di provenienza.

Fonte: Consiglio regionale della Toscana - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro
torna a inizio pagina