Tagli ai turni della polizia stradale di Pisa, sindacati in protesta

Manifestazione dei sindacati della Polizia di Stato FSP Polizia di Stato di Pisa già UGL Polizia di Stato, Lo Scudo, Silp CGIL, SAP e COISP - in rappresentanza della stragrande maggioranza del personale della Polizia di Stato della Provincia di Pisa – questa mattina, davanti la sede della Polizia Stradale di Pisa, attuata attraverso un presidio di volantinaggio.

La protesta – dichiarano i Segretari Provinciali Lorenzo Cardogna, Pietro Taccogna, Marco Noero, Luca Collecchi e Simone Carnasciali – si è resa necessaria per sensibilizzare l’opinione pubblica e il livello politico, sul processo in atto di remotizzazione della Sezione Polizia Stradale di Pisa che porterà la chiusura, al momento, dei turni serali e notturni della Caserma.

Queste OO.SS. – proseguono i sindacalisti – ritengono da sempre che la sicurezza è un bene comune su cui investire e non un costo da tagliare. Rappresentano pertanto, il proprio forte dissenso contro ogni forma di chiusura di qualsiasi Ufficio di Polizia presente sul territorio, poiché si tratta di un arretramento dello Stato nei confronti di ogni forma di criminalità.

Pisa ha già pagato un notevole tributo con la chiusura del Distaccamento Polizia Stradale di Volterra. La Sezione di Pisa rappresenta, al momento, l’unico presidio di Polizia Stradale della Provincia presidiato 24 ore al giorno a cui possono far riferimento anche gli altri operatori delle Forze dell’Ordine presenti sul territorio.

L’Ufficio di Polizia Stradale di Pisa – concludono i sindacalisti – va rafforzato e rilanciato secondo i protocolli ministeriali esistenti, per rispondere meglio ai bisogni dei cittadini. Auspicano in prima battuta LA NON CHIUSURA DELL’UFFICIO, un adeguato rafforzamento dell’organico della Sezione Polizia Stradale di Pisa proporzionale ai carichi di lavoro della Sezione, al fine di garantire un servizio più efficiente, più sicurezza per i cittadini e permettere agli operatori di Polizia di lavorare meglio e in sicurezza.

Fonte: SAP Pisa - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina