Forti piogge, allagamenti in Toscana: la situazione in aggiornamento

Piove di nuovo in Toscana e ci sono allagamenti soprattutto in provincia di Pisa. In Valdera, a Pisa città e nel Comprensorio del Cuoio sono caduti molti millimetri d'acqua e in alcune zone si è formato un vero e proprio 'tappeto'. In particolare a Pisa ci sono interventi in corso da parte dei vigili del fuoco, che stanno cercando di riportare la situazione alla normalità.

Anche la Zona del Cuoio, verso le 12 di oggi (lunedì 2 dicembre), è stata teatro di ciò che viene definito 'bomba d'acqua'. La zona industriale è stata bersagliata dalle piogge e le strade si sono riempite d'acqua. Come si nota dalle foto qui sotto, la situazione è stata piuttosto difficoltosa a Pregiuntino di Santa Maria a Monte, dove il sindaco Ilaria Parrella ha addirittura invitato i cittadini su Facebook a fermarsi, se alla guida. Bomba d'acqua anche a Vinci, soprattutto nella frazione di Sovigliana, con 36mm di pioggia caduti in due ore che hanno provocato disagi e allagamenti.

Chiusa (poi riaperta) Fi-Pi-Li

In Fi-Pi-Li tratto chiuso nelle due direzioni per allagamento tra Pontedera est e Pontedera ovest. Inoltre in quel punto si era verificato poco prima un incidente in direzione Livorno. Al momento non è possibile entrare in superstrada nella zona di Pontedera, il traffico è deviato sulla strada normale.
Alle 15 circa la strada è stata riaperta.

Empolese Valdelsa, il punto della situazione col comandante Luschi

Il maltempo è passato da Empoli e si sta spostando sulla Valdelsa. Al momento la polizia municipale dell'Unione dei Comuni è presente su tutte le zone di criticità con proprie pattuglie. Si segnalano difficoltà a Mercatale di Vinci e a Stabbia. A Galleno (Fucecchio) una pianta è caduta in strada e la rimozione è in corso. Sulla Valdelsa allagamenti lungo la sp125 tra Montespertoli e Certaldo. "Abbiamo dato una risposta immediata subito con le nostre pattuglie, assieme agli operai comunali delle zone coinvolte", ha affermato il comandante della municipale Massimo Luschi. Nel Comune di Montelupo, in zona San Donato a Livizzano, si segnala tappeto del manto stradale spezzato.

Empolese Valdelsa, alunni fatti uscire dall'asilo di Capraia e Limite

I bambini di un asilo nido e di una scuola dell'infanzia sono stati fatti uscire in anticipo perché attorno al loro plesso si era formato un copioso allagamento, poi rientrato.

Empolese Valdelsa, le strade chiuse a Empoli

Via Lari ad Avane temporaneamente chiusa per consentire il deflusso delle acque piovane ristagnanti.
In fase di riapertura il sottopasso di Via Arnolfo di Cambio/Carraia, temporaneamente chiuso sempre per un ristagno di acqua piovana dopo il temporale che ha colpito Empoli intorno alle 13.30.
Personale della protezione civile è intervenuto per verificare le situazioni ad Avane, in via della Motta e in zona Viale Boccaccio (zona ospedale), dove acqua ristagnante è già defluita nelle fogne.
Regolarmente transitabile il sottopasso di Ponte alla Stella/Terrafino, lungo la strada statale 67 Tosco Romagnola.

Empolese Valdelsa, albero caduto a Castelfiorentino

Un pino è caduto all’incrocio fra Via Marx e via Labriola, sradicando un pezzo di terreno e finendo su di un'auto. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Petrazzi. La pianta ad alto fusto è caduta a causa delle forti piogge e del vento, finendo di traverso sulla strada e sull'auto parcheggiata, priva di persone all'interno. Non ci sono stati feriti per fortuna.

Empolese Valdelsa, la situazione a Cerreto Guidi

Le parole del sindaco Simona Rossetti "In un’ora è arrivata una quantità di pioggia che ha già fatto allagare alcune zone a Stabbia, Gavena e Pieve. Via Montanelli e via Della Goraccia chiuse al traffico. Facciamo attenzione sulle strade".

Empolese Valdelsa, la situazione a Montespertoli

La squadra di protezione civile - tecnici, associazioni di volontariato, PM - sta monitorando il territorio nei suoi punti più critici.
Questa la situazione aggiornata:
- SP80 transitabile, unico problema segnalato è presenza di detriti e terra sulla carreggiata tra Baccaiano e Fornacette
- SP4: smottamento con terra sulla carreggiata in corrispondenza della cd. "curva del tufo", senso di marcia Baccaiano-Montespertoli
- situazione della Pesciola non critica, entrambi i ponti (Tresanti e Piangrande) transitabili
- SP51 transitabile ma facendo molta attenzione ai detriti accumulatisi. Situazione del Rio della Chiocciolaia non critica
- accumuli di acqua su Via Mandorli
- livelli idrometrici del Virginio non preoccupanti
- a Martignana è in corso una riparazione sulla rete idrica da parte di Acque SpA, con ripristino previsto alle ore 18:00.

Su tutte le strade provinciali c'è già stata comunicazione e segnalazione alla Città Metropolitana. Si raccomanda cautela.

Empolese Valdelsa, le previsioni

Quanta pioggia è caduta? Risponde il meteorologo Gordon Baldacci: "A Empoli  36mm in due ore, a Capraia e Limite 38mm, a Cerreto 28 mm, a Fucecchio 27 mm, a Montelupo Turbone 38mm".

"Si sono verificati accumuli moderati, collegati ad un nubifragio che è perdurato stazionario per oltre 1 e 40 minuti. I fenomeni seppur con un lieve ritardo sulla tempistica hanno comunque confermato l'andamento previsionale espresso nell'allerta meteo emanata nella giornata di ieri. Per i prossimi giorni avremo un graduale miglioramento del tempo con un netto calo delle temperature. La tendenza meteo non esclude un possibile peggioramento del tempo, nel prossimo fine settimana".

Empolese Valdelsa, allagamenti a Sovigliana

Forti disagi anche a Sovigliana, che ha visto allagamenti in quasi tutta la frazione. Il maltempo ha interessato anche la centrale via Leonardo da Vinci, oltre alle altre aree colpite: si registrano allagamenti in via Marconi, via Empolese Valdarno, via Pietro Grocco e via Alfieri. Il sistema fognario non sarebbe riuscito ad accogliere l'abbondante acqua piovana caduta tra le 12 e le 14.

Complessivamente nel territorio di Vinci sono caduti 36,8 mm di pioggia. Si tratta di una notevole quantità d'acqua concentrata in pochissimo tempo: una vera e propria bomba d'acqua. Per aver un riferimento più facilmente comprensibile 36,8 mm corrispondono a 36,8 litri di acqua su ogni metro quadrato. Considerando l'estensione territoriale del Comune di Vinci si superano ampiamente i 2 milioni di metri cubi di acqua in pochissimo tempo.

Un tale volume ha mandato in crisi la rete di drenaggio superficiale nonchè alcuni segmenti del sistema fognario. Alcuni fossi hanno superato gli argini allagando ampi tratti di territorio agricolo. Nelle aree urbane si sono registrati fenomeni di allagamento di alcune strade nei momenti di massima intensità della pioggia, perché il sistema fognario non riusciva a contenere il grande volume d'acqua.

La pioggia intensa ha inevitabilmente creato piccoli smottamenti di terreno e fenomeni di trasporto detriti sulle strade. L'amministrazione è intervenuta per ripulire le strade e ripristinare la viabilità. Al momento tutte le segnalazioni di criticità sono state risolte.

Firenze, chiusi sottopassi

Sottopassi allagati e traffico in tilt a Firenze. Allagati e chiusi al traffico il sottopasso di via Jan Palach e di via Perfetti Ricasoli. Chiuso e poi riaperto quello di via Paolo Uccello, mentre allagamenti sono segnalati anche nei sottopassi ferroviari di via Mariti, di via Circondaria e di via del Romito.

Scandicci, 35mm di pioggia in 1h e 15min

Cumulati di 35 mm di pioggia tra le 13,45 e le 15 di lunedì 2 dicembre 2019 a Scandicci, a seguito di un forte temporale che ha riguardato il territorio fiorentino. Fin dai primi minuti sono entrati in servizio i tecnici della protezione civile del Comune, i volontari di Protezione civile dell’Humanitas e le pattuglie di Polizia Municipale, per far fronte ad allagamenti che si sono verificati principalmente nelle vie 8 marzo, Castelpulci, via Roma, Corbinaie e 78esimo Reggimento Lupi di Toscana. Tutte le strade del territorio comunale sono rimaste aperte. Sopralluoghi nel territorio sono stati effettuati dal Sindaco Sandro Fallani, dal Vicesindaco Andrea Giorgi e dall’assessore alla Protezione Civile Andrea Anichini, con particolare attenzione alle scuole XXV Aprile, Gabbrielli e Pettini dove non sono stati riscontrati problemi di rilievo. In sicurezza i fiumi e i corsi d’acqua del territorio.

Strade chiuse a Quarrata

Il personale del Comune e della Protezione Civile è da questa mattina sul territorio per monitorare la situazione. Si registrano livelli piuttosto elevati dell'acqua nei torrenti e nei fossi, le casse di espansione presenti sul territorio sono già da tempo in funzione e hanno quasi esaurito la loro capacità di invasare acqua. Al momento non sono state registrate serie criticità, ma si sono verificate alcune criticità prevalentemente nella zona tra Barba, Valenzatico e Santonuovo.
Sono state chiuse alcune strade perché allagate, tra cui via Brana a Barba, via Falchero a Barba, via Vecchia Fiorentina Primo Tronco a Valenzatico, l'incrocio della Madonna dei Porciani a Valenzatico, via Pontassio e via Campiglio alla Stella a Santonuovo. Il sindaco Marco Mazzanti ricorda a tutti i cittadini di avere cautela e attenzione negli spostamenti in automobile.

Allagati anche Mugello, Pistoiese e Empolese Valdelsa

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze ha ricevuto segnalazioni di allagamenti diffusi nelle aree del Mugello ed Empolese-Valdelsa. Anche i livelli idrometrici dei Fiumi Ombrone Pistoiese e Bisenzio sono in salita.
Si consiglia di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). "Evitare - sottolinea Massimo Fratini, delegato della Metrocittà alla Protezione civile - di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua". Si invitano i cittadini a seguire le indicazioni dell'autorità di protezione civile locale (Comune) e tenersi aggiornati tramite i canali informativi istituzionali.

Allagamenti tra Pistoia e Prato

Si stanno verificando allagamenti diffusi e un veloce incremento dei livelli di fiumi e reticolo minore a causa delle forte precipitazioni di stamani in diverse zone delle province di Pistoia e Prato.
Sono state segnalate criticità estese su tutto il territorio interessato, con l'impegno di numerose squadre di Vigli del Fuoco e di volontari per far fronte agli allagamenti in corso.
La Sala Operativa Unificata della Regione Toscana sta monitorando in continuo la situazione, raccordando le informazioni in arrivo dal territorio con le attività di monitoraggio dei fenomeni temporaleschi in atto e con l'innalzamento dei livelli dei corsi d'acqua dei bacino dell'Ombrone pistoiese e del Bisenzio.

Quanta pioggia è caduta?

Le piogge intense hanno fatto registrare nelle ultime sei ore 70,2 mm alla stazione di Villore nel Mugello mentre a San Baronto (PT) sempre nelle ultime 6 ore sono stati registrati 56,2 mm.

Nell'ultima ora invece le piogge più intense sono state registrate a Firenze (22.8 mm) e Scandicci (22,8 mm) mentre sono sostanzialmente cessate le piogge nel pistoiese e pratese. Nelle prossime una o due ore è previsto un graduale spostamento della linea temporalesca verso est con interessamento dei centri abitati delle province centro-settentrionali e orientali (Fi e successivamente Ar, parzialmente Si).

Attesi massimi puntuali fino a 30-50 mm in un'ora e fino a 20 mm in 15 mm. Sui fiumi Bisenzio e Ombrone pistoiese è stato attivato il servizio di piena.

Disagi a Montemurlo

Il maltempo di questa mattina ha colpito pesantemente Montemurlo. Situazione difficile su tutto il territorio con strade e abitazioni al pian terreno allagate. Il sindaco Simone Calamai ha dichiarato lo stato di emergenza ed ha attivato il Coc, il centro comunale operativo di protezione civile; attivata anche la sala operativa di via Toscanini, 23 per la gestione delle richieste di soccorso. Chiusa dai Vigili del Fuoco la via Montalese nei pressi del Circolo Gino Gelli a Bagnolo per verificare le condizioni del muro di cinta di villa Strozzi. I volontari delle associazioni del sistema di protezione civile comunale, insieme ai tecnici comunali, alla polizia municipale, ai vigili del fuoco, sono in azione sul territorio per rispondere alle decine di chiamate di soccorso.

Presenti anche i tecnici di Publiacqua per verificare la tenuta del sistema fognario e quelli del Consorzio di bonifica Ombrone per il reticolo idraulico. In appena due ore -dalle ore 10.30 alle 12 – a Montemurlo sono caduti 45 mm di pioggia (come rilevato dal pluviometro di via Toscanini) che hanno causato allagamenti stradali e altri disagi.

Critica la situazione alla biblioteca comunale “Bartolomeo Della Fonte”. Stamattina verso le ore 10 un fiume di acqua e fango da via Fermi si è riversato in via Bicchieraia ed ha allagato gli scantinati della biblioteca, che è stata dichiarata inagibile e riaprirà non appena saranno ripristinate le condizioni di sicurezza, dopo la verifica di tutti gli impianti. Ad essere colpita in particolare è la sala video in tinaia, la saletta multimediale e la parte più antica di Villa Giamari esclusa la Limonaia. I dipendenti della biblioteca e del settore cultura hanno lavorato alacremente per tutta la mattina per mettere in salvo libri e le apparecchiature elettroniche; acqua anche nell'archivio comunale che si trova al pian terreno del Centro Giovani di piazza Don Milani.

Problemi anche nella zona industriale in particolare in via Bisenzio, via Aniene, via Siena, via della Robbia e a Oste in via Marsala e in via Puccini, dove diverse case ai piani terra risultano allagate.

Il sindaco Simone Calamai e tutti gli assessori sono sul territorio territorio e stanno seguendo in prima persona i vari fronti dell'emergenza maltempo. I tecnici comunali hanno già provveduto a fare sopralluoghi in tutte le scuole del territori per verificarne le condizioni e al momento non risultano criticità.

Rignano sull'Arno, si monitora i corsi d'acqua

In concomitanza con le copiose precipitazioni odierne, la polizia municipale Arno-Sieve e VAB Rignano sull'Arno - Antincendi Boschivi - Protezione Civile stanno monitorando l'Arno e gli altri corsi d'acqua del nostro territorio.
Il monitoraggio è in corso fin dal primo pomeriggio con il Responsabile di polizia municipale e quello di Protezione Civile in continuo coordinamento con l'Amministrazione comunale. Sono state gestite le criticità segnalate a seguito delle avverse condizioni meteo provocate dalla perturbazione che sta colpendo la nostra Regione. L'allerta meteo di codice giallo continua ad essere attiva fino alla serata di stasera. Si prega di prestare la massima attenzione in movimento.

Firenze, allagamenti nel Quartiere San Jacopino

Anche nel Quartiere San Jacopino a Firenze l'acqua si è accumulata per strada, salendo di livello e provocando allagamenti. A denunciarlo è il Comitato cittadini attivi San jacopino. Le vie che sono risultate colpite dall'acqua sono via delle Carrà, via B.Marcello all'incrocio con Cimarosa e via Ponte all'Asse, dove si è allagato il marciapiede a causa delle caditoie tappate.

Il punto dalla Città Metropolitana di Firenze: "L'Arno non desta preoccupazione"

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze avverte che si sono registrate precipitazioni diffuse ed abbondanti (pluviometria max. 78,2 mm a Villore) che hanno causato numerose criticità sul territorio e l'innalzamento repentino dei livelli idrometrici.

Per comprendere meglio l'intensità di questo evento si riporta come esempio la velocità con la quale sono aumentati i livelli dei corsi d'acqua del torrente Sieve ed Ombrone Pistoiese che in 3 ore sono saliti di circa 4 m. Permangono locali criticità sulla viabilità di competenza per la presenza di ristagni e detriti sulla sede stradale.
La Sp 41 di Sagginale è chiusa al transito tra Ponte a Vicchio e Dicomano.
I livelli idraulici del reticolo secondario sono in calo mentre sono in lieve aumento quelli del fiume Arno che comunque non destano preoccupazione.
Si consiglia di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). Evitare di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina