Firenze e tassa di soggiorno, il Cdx: "Provvedimento sbagliato"

"L'idea di alzare la tassa di soggiorno è quella di un provvedimento sbagliato che va a colpire la categoria degli albergatori senza corrispondere un servizio certo né al turista né alle strutture. L'idea di fare del bene all'economia fiorentina tramite una tassa iniqua ed odiosa come questa dimostra apertamente una visione miope portata avanti da Dario Nardella", secondo i consiglieri Alessandro Scipioni e Filippo La Grassa (Lega-Centrodestra per il cambiamento): "Non è tassando che si risolvono i problemi dei gestori, i problemi dei turisti, nè si fanno la ricchezza e la virtuosità dell'economia Fiorentina. Sarebbe molto più utile puntare su una tassa di scopo contenuta della quale potrebbero beneficiare veramente sia gli albergatori che i fiorentini e tesa a dare dei servizi concreti ai turisti".

In questo caso, invece, "si chiede di pagare nonostante il forte degrado che vediamo costantemente città, senza corrispondere alcun servizio concreto a nessuno. La nostra massima solidarietà alla categoria degli albergatori che subiscono questi provvedimenti scellerati".



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina