Case popolari, l'assessore Gambaccini risponde ai sindacati inquilini

assessore al sociale del Comune di Pisa Gianna Gambaccini

L’assessore al sociale del Comune di Pisa Gianna Gambaccini risponde alle critiche mosse nei giorni scorsi dai sindacati inquilini sulle procedure di assegnazione delle case popolari:

“Suggerimenti e critiche costruttive sono sempre ben accette, quello che considero inaccettabile è invece insinuare, come hanno fatto alcuni sindacati inquilini, che si sia operato con poca trasparenza. Sono affermazioni irricevibili: ricordo a chi dovrebbe esserne ben cosciente, che le liste di attesa e le assegnazioni sono pubbliche e facilmente consultabili, così come i criteri adottati per i bandi.

Sul loro mancato coinvolgimento ritengo che mi siano state rivolte critiche strumentali: l’assemblea del LODE pisano ha votato all’unanimità la bozza del bando sulla base della legge regionale 2/19 sull’edilizia residenziale pubblica senza coinvolgere i sindacati ovunque. Grazie alla mia volontà è stata però nominata la Consulta di sindacati e associazioni del Lode pisano, che si è riunita qualche settimane fa per la prima volta dal 2013. Uno strumento necessario di confronto previsto fin dal 2003 ma che nessuna amministrazione precedente alla nostra aveva costituito e reso operativo. Anche questa scelta dimostra come, al contrario di quello che sostengono alcuni sindacati, noi operiamo nell’interesse dei cittadini e nella massima trasparenza, aperti al dialogo e al confronto con chi vuol far parte di un processo costruttivo in favore della città”

 

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina