Dedicato a Leonardo il presepe di Mario Rossi a San Miniato

Un Presepe che non solo mette in risalto la nascita di Gesù ma catalizza anche l'attenzione dello spettatore su eventi culturali che hanno interessato San Miniato. Questa la filosofia che da 50 anni è alla base delle opere d'arte che Mario Rossi, per tutti "Maglietta", ha realizzato. Quest'anno il tema è speciale: "Leonardo a San Miniato", in ricordo dei 500 anni dalla morte del genio per eccellenza. "Come sostiene lo storico Carlo Pedretti, sembra che Leonardo sia passato in queste zone per perfezionare alcune sue ricerche - spiega Mario Rossi -. Il genio infatti era affascinato dalla teoria secondo cui, osservando dal monte Albano la Vallata dell'Arno, milioni di anni fa si poteva vedere il mare. A conferma di questa tesi che molto affascinò Leonardo, c'è la visione spettacolare del sasso della Gonfolina spezzato in due dalla pressione delle acque, oppure il ritrovamento di molte conchiglie sulle pendici di San Miniato". Per compiere questa indagini, Leonardo si recò nella Città della Rocca sperando di riuscire a trovare quelle conchiglie fossili che tanto cercava. "A conferma del fatto che qui vi fosse il mare molti anni fa, così come aveva intuito il genio, c'è anche il ritrovamento di un enorme scheletro di balena nella zona di Calenzano - spiega ancora Rossi -. Per questo nel mio Presepe ho voluto rivisitare il percorso che Leonardo fece quando venne a San Miniato, attraverso alcuni oggetti e disegni che richiamano i suoi innumerevoli progetti e studi, tra i quali ritroviamo appunto conchiglie fossili rinvenute sulle colline sanminiatesi, a testimonianza della sua venuta in Città".

Il presepe verrà inaugurato domenica 8 dicembre, alle ore 17.00, in Piazza Duomo. Sarà visitabile fino al 14 gennaio 2020 nei giorni feriali con orario 10-12.30 e 14.30-19, mentre nei festivi 9.30-12.30 e 14.30-19.

Fonte: Comune di San Miniato - Ufficio stampa

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina