UCSI Toscana spegne 60 candeline: nuovi obiettivi e festeggiamenti al Giaccherino di Pistoia


Ieri sera, nel suggestivo contesto del Convento di Giaccherino alle porte di Pistoia, UCSI Toscana ha festeggiato il sessantesimo compleanno dell’associazione, con una serata fra soci, amici ed ospiti.

Il 2019 è stato un anno importante per l’Unione Cattolica della Stampa Italiana, che ha compiuto 60 anni dalla fondazione. L’associazione, che coinvolge i giornalisti cattolici impegnati nella stampa e nei mezzi di comunicazione sia laici che cattolici, vanta in Toscana una delle realtà più vive ed impegnate regolarmente nell’organizzazione di corsi di formazione ed incontri. L’ultimo evento dell’anno è stata una vera e propria festa di compleanno dell’associazione: un’occasione non solo di festa, ma soprattutto di bilancio di quanto fatto negli anni e di sguardo verso il futuro sul ruolo che l’UCSI ha e può avere nel mondo dell’informazione.

Ad aprire la serata, le parole della presidente regionale Sara Bessi, che ha sottolineato: “L’UCSI è un’associazione composta in prevalenza da giornalisti sì cattolici, ma che lavorano in testate laiche. Questa è la nostra forza, come associazione inserita a pieno nel complesso mondo dell’informazione, che tenta quotidianamente di analizzarne le criticità. Chi si impegna nella vita associativa cerca formazione e condivisione di valori. Valori etici e professionali, che non sono limitati al mondo cattolico, ma che ogni buon giornalista dovrebbe sentire propri”.

Gli interventi del vicepresidente nazionale Antonello Riccelli, dei past president Mauro Banchini ed Andrea Fagioli, del consulente ecclesiastico don Alessandro Andreini, hanno affiancato quelli di due ospiti: Carlo Bartoli – presidente dell’Ordine dei giornalisti della Toscana – e Giuseppe Lanzi, ad di Sisifo e coordinatore del Progetto Fra Sole, il progetto di sostenibilità del Sacro Convento di Assisi. Lanzi ha raccontato  la genesi e gli sviluppi del Piano di sostenibilità della Basilica Papale e Sacro Convento di San Francesco in Assisi. L'evento celebrativo promosso da Ucsi Toscana ha avuto il contributo di Novamont, main partner del progetto Fra Sole.

Prima del buffet che ha concluso la serata – organizzato dai ragazzi autistici dell’Opera Santa Rita di Prato – i presenti hanno potuto assistere allo spettacolo “Incontrando Ilaria”, messo in scena dalle ragazze di AlBeLuMaRe, sotto la regia di Rosaria Bux. La rappresentazione teatrale, ispirata al libro di Stefano Massini, ha raccontato la storia della collega Ilaria Alpi in maniera coinvolgente, ma allo stesso tempo profonda e di forte impatto. Un modo, quello dello spettacolo, per trarre spunto da una delle figure più coraggiose del giornalismo italiano.

Il primo appuntamento del 2020 di UCSI Toscana sarà il 25 gennaio, in occasione della festa del patrono dei giornalisti San Francesco di Sales.

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro
torna a inizio pagina