Lupi sconfitti in casa da Ortona

Prima sconfitta casalinga della stagione per la Kemas Lamipel che cede al cospetto di una Sieco Service più concreta e determinata. Gli abruzzesi, ormai non più sorpresa ma bella realtà di questa Serie A2 Credem Banca, giocano una ottima pallavolo pur privi dell’opposto Marks e del centrale Simoni. Per i “Lupi” invece una gara tutta in salita, dove diversi cali di tensione e l’infortunio finale di Padura Diaz non hanno permesso di guadagnare più di un singolo punto per la classifica. L’inizio partita è praticamente un monologo di Ortona: la Kemas Lamipel è poco incisiva in tutti i fondamentali, mentre l’ex di turno Bertoli e il compagno di reparto Ottaviani imperversano lasciando ai “Lupi” le briciole. Dal 3-8 si passa al 7-16 e al definitivo 13-25, nonostante dalla panchina biancorossa si provi a trovare soluzioni. Nel secondo set però la musica cambia e grazie ai servizi ci capita Colli la Kemas Lamipel inizia a macinare gioco e scappa nel punteggio (8-6, 16-12). Sul 22-18 però si spegne improvvisamente la luce: Ottaviani dai nove metri trova tre battute pazzesche e in un amen siamo di nuovo in parità: il set va ai vantaggi e sul 24-25 la coppia arbitrale giudica regolare una palla trattenuta dagli ospiti che fa saltare in piedi tutto il palazzetto. Le proteste però sono fini a se stesse e Ortona vola con merito sul 2-0 in proprio favore. La rabbia per l’ingiustizia subita desta del tutto i “Lupi” che giocano un terzo set molto convincente, sempre condotto con ampio margine (8-4, 16-13, 21-16). Sul 24-20 però un nuovo calo di tensione favorisce la rimonta della Sieco Service che porta il set di nuovo ai vantaggi: questa volta però Krauchuk non si fa pregare e il 26-24 arriva in favore dei conciari che accorciano le distanze. Sulla scia della adrenalinica vittoria la Kemas Lamipel imperversa per tutto il quarto set dove Padura Diaz, Larizza e compagni fanno la voce grossa a suon di aces e muti. Dall’8-4 iniziale si vola sul 16-9 e sul 21-11 con il tecnico abruzzese che fa rifiatare Bertoli e Carelli per averli pronti per lo scontato tie break che arriva dopo il definitivo 25-14 in favore dei padroni di casa. Nel set decisivo si assiste ad una girandola di emozioni: I “Lupi”, trascinati da Padura Diaz, vanno avanti 5-3 e 10-7 dimostrandosi più in palla degli ospiti. Poi, improvvisamente, un paio di disattenzioni costano il 10-10, momento clou della gara perché vede anche l’infortunio di Padura Diaz che casca male ricadendo da muro. Al suo posto entra Mazzon e si procede in equilibrio fino al 14-15 in favore di Ortona: nell’ultima azione Krauchuk pesta la linea dei tre metri attaccando un bellissimo servito pallone di Acquarone e dal 15-15 si passa al 14-16 che consegna la vittoria a Pedron e compagni. Per la Kemas Lamipel resta l’amaro in bocca di una rimonta sfiorata ma non concretizzatasi per i tanti cali di concentrazione avuti nel corso del match. L’infortunio di Padura Diaz va ancor più a complicare un momento non facile dove occorrerà fare quadrato per risollevarsi in vista del difficilissimo finale di girone di andata.

Fonte: Lupi Volley - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Volley

<< Indietro
torna a inizio pagina