Cascina, sport inclusivo: nuovo sollevatore mobile da piscina

In questi mesi l’Assessorato allo sport, di concerto con l’Assemblea dello Sport, ha provveduto ad effettuare un monitoraggio delle necessità espresse dalle varie realtà sportive del territorio, per poter poi consentire acquisti mirati e soprattutto utili all’interno delle strutture sportive. Tra questi l’Assessorato ha ritenuto preferenziale procedere con l’acquisto di un sollevatore mobile da piscina per i diversamente abili. Un ausilio importante per le persone con limitate capacità motorie, che verranno così assistite nello spostamento dallo spogliatoio dell’impianto fino a bordo piscina e contemporaneamente fatte calare in acqua in modo semplice, dolce e sicuro. Il modello acquistato dall’Amministrazione comunale è sviluppato da tecnici del settore con esperienza nel fornire soluzioni per persone con disabilità. Si tratta del modello BLUONE scelto da diversi anni anche dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) e dalla Federazione Italiana Nuoto Paraolimpico (FINP) per l’abbattimento delle barriere architettoniche: un DISPOSITIVO MEDICALE (classe 1) regolarmente registrato presso il MINISTERO DELLA SALUTE ITALIANA. Pur essendo pensato per persone su sedia a rotelle, questo sollevatore può essere utile a chiunque abbia difficoltà a entrare e uscire dall’acqua di una piscina. L’Amministrazione ha inteso dunque fornire un concreto aiuto a quei bisogni inespressi che diventano frustranti nelle difficoltà di ogni giorno, rendendo la vita libera in qualunque situazione. Stante la necessità di dotare la piscina comunale di Cascina di un sollevatore utile a consentire l'accesso in vasca anche ai cittadini con disabilità, e considerate le richieste che a più riprese, nel corso del tempo, sono pervenute in tal senso dalla cittadinanza, l'Amministrazione Comunale ha proceduto quindi con l'acquisto del bene, che entrerà in funzione a partire da gennaio 2020. Il sollevatore potrà essere immediatamente utilizzato dagli utenti del progetto comunale "Sport senza barriere", specificamente dedicato alle persone con disabilità residenti nel Comune di Cascina e che vede il polo natatorio come uno dei principali luoghi preposti. Sarà disponibile fin da subito, e verrà messo a disposizione di ogni utente della piscina di Cascina che dovesse ravvisarne il bisogno. Il bene è stato acquistato a corredo della piscina comunale scoperta. Naturalmente, non essendo fisso ma mobile, sarà fruibile anche da parte degli utenti della piscina coperta. “Sono particolarmente soddisfatto – afferma l’Assessore allo sport Leonardo Cosentini- per questo importante e significativo risultato che mette a disposizione della collettività uno strumento utile, specialmente per i cittadini che si trovano a dover affrontare quotidianamente il problema delle barriere architettoniche; barriere che finalmente in piscina saranno superate grazie alla presenza di questo ausilio, segno concreto di attenzione e vicinanza alle esigenze di coloro che anche transitoriamente sono stati fino ad oggi costretti a rinunciare all’uso della piscina per mancanza dei necessari presidi. Ritengo l’iniziativa – conclude Cosentini- un segno tangibile di civiltà.”

Fonte: Comune di Cascina

Tutte le notizie di Cascina

<< Indietro
torna a inizio pagina