Asta benefica, battute le opere dei ragazzi del Centro Poliedro per 1300 euro

Un Babbo Natale sui generis con occhiali da sole blu e una presenza scenica importante, un critico d’arte molto impreparato e tanti banditori d’eccezione hanno reso davvero unica l’asta benefica promossa dal Centro Poliedro che si è svolta Domenica scorsa presso il Parco della Fornace di Fornacette.

Tanti i quadri battuti all’asta durante il magnifico pranzo organizzato dal Comitato XXV Aprile e dalla Cooperativa Arnera. A cercare di far apprezzare a tutti i presenti la bontà dei lavori realizzati dai formidabili ragazzi del Centro Poliedro anche il Sindaco del Comune di Calcinaia, Cristiano Alderigi che, in pieno stile Sotheby’s, ha cercato di far lievitare il prezzo di un’opera considerato che il ricavato dell’asta “Come dice, millecinque? Aggiudicato! – Atto X” verrà interamente utilizzato per finanziare i laboratori rivolti a soggetti con disabilità del Centro Poliedro.

Molte e generose le offerte pervenute per aggiudicarsi i quadri , tra cui anche quella del Comune di Calcinaia che si è assicurato un quadro di un’artista nostrano che ha realizzato un meraviglioso dipinto dal titolo “Le città inca”.

Tante altri gli enti e le associazioni presenti che non hanno fatto mancare il loro interesse e le loro generose offerte.

Le opere realizzate dai ragazzi del Centro Poliedro e messe all’asta per questo benefico intento hanno fruttato un ingente del valore di oltre 1300 €, soldi che finanzieranno il Centro che ha come principale vocazione quella di favorire l’incontro e l’integrazione dei cittadini con disabilità medio- lieve.

Una giornata comunque bellissima in grado di coniugare al apri di poche altre, allegria, risate, altruismo, generosità, talento e condivisione di intenti.

 

 

Fonte: Comune di Calcinaia - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Calcinaia

<< Indietro

torna a inizio pagina